Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/covid-meta-casi-area-pescara-chieti-riconducibile-a-variante-inglese-c529b824-cc87-45be-8a9e-3fe69d3000db.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Covid, metà dei casi nell'area di Pescara-Chieti è riconducibile a variante inglese

Primi risultati di un'indagine chiesta dall'Iss su positivi di 2 giorni. Questo spiegherebbe i numeri che si registrano nelle ultime settimane nell'area metropolitana.

Condividi
La metà dei casi di coronavirus accertati tra giovedì e venerdì scorsi nelle province di Pescara e Chieti è riconducibile ad una variante.

È emerso che circa il 50% dei positivi accertati con i test dei due giorni nelle aree di Pescara e Chieti è riconducibile ad una variante e che probabilmente si tratta di quella inglese.

Questo spiegherebbe i numeri allarmanti che si registrano nelle ultime settimane nell'area metropolitana.

Ad illustrare all'Ansa i risultati preliminari dello studio voluto dall'Istituto superiore di Sanità è Liborio Stuppia, direttore del laboratorio di genetica molecolare - test Covid-19 dell'università di Chieti.