Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/dieudonne-divieto-spettacoli-f68aefa4-d9c2-4849-bef1-9814df3914b2.html | rainews/live/ | true
MONDO

Hollande contro il comico antisemita

Il presidente francese, Francois Hollande, ha pubblicamente appoggiato le iniziative per vietare gli spettacoli del controverso comico Dieudonné

Condividi
Dieudonné M'Bala M'Bala
Francois Hollande, ha pubblicamente espresso il suo appoggio alle iniziative per vietare gli spettacoli del controverso comico Dieudonné M'bala M'bala, da giorni nell'occhio del ciclone per i suoi 'affondi' di sapore anti-semita. Il comico, secondo quanto riportato dal quotidiano Le Monde, sarebbe anche indagato per riciclaggio per aver spedito oltre 400 mila euro in Camerun dal 2009 ad oggi, 230 mila dei quali solo l'anno scorso.
 
Hollande ha esortato tutti a rispettare rigorosamente la circolare che autorizza sindaci e prefetti di polizia ad annullare gli spettacoli di Dieudonné per motivi di ordine pubblico, ribadendo alle autorità locali di essere "vigili e inflessibili" nel rispondere a ciò che ha definito "una vergognosa provocazione".

"Il governo ha emanato istruzioni per fare in modo che nessuno possa utilizzare uno spettacolo per fare provocazioni e promuovere teorie apertamente anti -semite", ha detto il capo dell'Eliseo, in un discorso ai funzionari pubblici, incontrati in occasione dell'inizio del nuovo anno.
 
Teatro chiusi 
Intanto, una serie di città hanno annunciato che non permetteranno al comico di esibirsi nei loro teatri. Il sindaco di Tours ha già vietato la performance di Dieudonné fissata per venerdì, dopo che, lunedì sera, i primi cittadini di Marsiglia e Bordeaux avevano annunciato lo stop.
 
La "quenelle"
La “quenelle”, gesto inventato dal comico, che consiste nel tendere un braccio verso il basso e nell’appoggiare la mano dell’altro braccio sul petto, evoca un saluto nazista al contrario ed è solo l'ultimo spunto per una serie di tensioni che hanno sconvolto i rapporti tra la folta comunità musulmana francese e quella ebraica. Il gesto infatti è diventato famoso tra i giovani, ma anche fra soldati dell’esercito e personaggi pubblici, come il calciatore francese Nicolas Anelka, che gioca nella squadra inglese del West Bromwich Albion.
   
Avvocati di Dieudonné
Gli avvocati di Dieudonné, che è stato multato per incitamento all'odio e che nel 2009 si presentò alle elezioni europee alla testa di una "lista anti-sionista", insieme ad una serie di attivisti di estrema destra, hanno già anticipato che potrebbero avviare un'azione legale per difendere il diritto d'espressione del loro assistito. "La libertà di espressione non dipende dal capriccio di un governo o di un comico", hanno dichiarato i legali in un comunicato. Gli avvocati accusano, inoltre, il governo socialista di strumentalizzare la vicenda per mobilitare l'elettorato, in vista delle elezioni comunali ed europee della prossima primavera, quando la rabbia diffusa per la disoccupazione crescente potrebbe alimentare il consenso per l'estrema destra del Fronte Nazionale.
 
Tour del comico
Il tour di Dieudonne dovrebbe cominciare domani, giovedì 16 gennaio a Nantes, ma le autorità locali non hanno ancora reso noto se intendono consentirlo o meno.