Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/dl-fisco-via-libera-commissioni-oggi-in-aula-senato-e3b01aad-dd4d-4cd9-863f-872f0fd71f89.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Palazzo Madama

Dl fisco. Via libera commissioni Finanze e Lavoro al Senato, slitta a domani la discussione

Condividi
Attesa per oggi la fiducia sul decreto fiscale dopo il via libera delle commissioni Finanze e Lavoro del Senato al Dl in materia di fisco e lavoro. Il governo porrà la richiesta sul testo di un maxiemendamento che rispecchierà le modifiche approvate nella notte. Il mandato affidato ai relatori Emiliano Fenu (M5S) e Mauro Laus (Pd). L'avvio della discussione generale sul provvedimento in Aula era previsto oggi alle 12,30, ma è slittato a domani. 

I lavori sul provvedimento sono stati aggiornati domani dopo che l'assemblea di Palazzo Madama avrà discusso i documenti della Giunta delle elezioni. Slitta quindi anche la presentazione da parte del governo del maxiemendamento che includerà le modifiche approvate nelle commissioni Finanze e Lavoro sul quale è attesa la richiesta di fiducia. 

Tra le modifiche approvate nella notte di oggi la mini-proroga al 9 dicembre (con 'tolleranza' fino al 14 dicembre) per le cartelle e la possibilità di cumulo tra assegno di validità e reddito da lavoro. Il provvedimento è atteso oggi in aula. Il testo passerà quindi alla Camera per la seconda lettura e l'ok definitivo. Mentre risulta rinviata alla legge di Bilancio la questione della modifica della norma sul patent box.  

Approvato anche l'emendamento alla delega fiscale che ripristina l'assegno di invalidità per gli invalidi parziali che lavorano. E' "una buona notizia", afferma il ministro del lavoro, Andrea Orlando. "Correggiamo un'ingiustizia. Manteniamo la promessa fatta a famiglie e associazioni che lottano per l'inclusione", scrive il Ministro su Fb.  



Entra nel Dl fiscale anche l'emendamento della Lega a prima firma Matteo Salvini per l'istituzione di un fondo per genitori separati. "È stato, finalmente e definitivamente, approvato in commissione il mio emendamento per aiutare i genitori separati messi in crisi dalle conseguenze del Covid: riceveranno un aiuto economico fino a 800 euro al mese per pagare l'assegno di mantenimento a figli o ex coniugi, in caso di difficoltà economiche. Dalle parole ai fatti", afferma il leader della lega Matteo Salvini. 

Ieri le commissioni Finanze e Lavoro del Senato hanno approvato un emendamento dei relatori Emiliano Fenu (M5S) e Mauro Laus (Pd) che prevede la riapertura della finestra fino al 16 dicembre per il pagamento degli avvisi bonari scaduti tra l'8 marzo e il 31 maggio 2020. Disco verde anche ad un emendamento a prima firma del presidente della commissione Finanze, Luciano D'Alfonso, che prevede una esenzione dalla Tari per alcuni immobili della Santa sede, come alcune Basiliche a Roma, per i periodi d'imposta per i quali non è decorso il termine di accertamento del tributo nonchè ai rapporti pendenti e non definiti con sentenza passata in giudicato; ad un emendamento a prima firma Maurizio Gasparri (FI) in materia di lavoro portuale; e ad un emendamento del Governo che introduce novità alla disciplina di 'Patrimonio Destinato'.