Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/esodo-di-ferragosto-bollino-rosso-e-incidenti-sulle-strade-2ae19d1c-8cbf-4517-8abf-820e3cb60ec9.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Cinque morti in Puglia

Controesodo di Ferragosto, bollino rosso e incidenti sulle strade

La domenica del weekend di Ferragosto caratterizzata da traffico intenso sulle autostrade e sulle principali arterie italiane. Tragedia a Siena: bimbo di 11 anni muore investito da auto

Condividi
Giornata da bollino rosso sulle autostrade italiane. Il traffico nella domenica del weekend di Ferragosto è stato intenso soprattutto per i primi rientri dalle località turistiche verso le principali città. L'Anas ha registrato un aumento della circolazione pari al 3% rispetto alla stessa data del 2013. I flussi sono stati "sostenuti" in entrambi i sensi di marcia dalla mattina. 

Rientri dal Trentino
Code sull'Autobrennero per i vacanzieri di ritorno dal Trentino Alto Adige. Rallentamenti sono stati segnalati in direzione sud già a partire da Bolzano. In mattinata ci sono state code di otto chilometri tra Nogarole Rocca e Verona per un incidente. Traffico intensissimo sulle strade che conducono a valle dalle località montane.

A1 bloccata tra Pontecorvo e Cassino
Da segnalare anche numerosi incidenti, tra cui quello di sette persone rimaste ferite sull'A1 Roma-Napoli nel Frusinate in un tamponamento che ha coinvolto quattro auto. È successo intorno alle 10,30 tra Pontecorvo e Cassino. Due feriti sono stati portati in gravi condizioni in eliambulanza a Roma. Tra i feriti ci sono anche dei bambini. Sulla Roma-Napoli, il traffico è finito subito nel caos e si sono formate lunghe code che hanno raggiunto gli otto chilometri. Il tratto di autostrada è stato poi riaperto. 

Incidenti mortali in Puglia
Due uomini sono morti invece in un tamponamento avvenuto attorno alle 6 sulla statale 106 jonica all'altezza di Marina di Ginosa. I due erano a bordo di un autocarro frigorifero adibito al trasporto di carni macellate. Il mezzo ha tamponato un'auto ferma sulla carreggiata senza persone a bordo ed è stato a sua volta tamponato da un autocarro. Sempre in Puglia tre giovani di Cerignola sono morti in un incidente stradale avvenuto alle 4,30 sulla provinciale 141, all'altezza di un villaggio turistico. I tre tornavano a casa dopo una serata trascorsa in un locale di Manfredonia. Una quarta persona che viaggiava con loro, Umberto Napolitano, foggiano di 22 anni, è rimasta ferita.

Viaggio finito in tragedia anche in provincia di Cosenza, dove un uomo di 41 anni di Torino ha perso la vita in uno scontro tra due auto. Illesi, moglie e figli e il conducente dell'altra automobile.

Morto un bimbo di 11 anni a Siena
Un bambino di 11 anni è morto, davanti agli occhi dei suoi genitori, investito da un'auto sulla Siena-Bettolle. È accaduto poco dopo le 15 quando il furgone sul quale viaggiava il bambino insieme alla famiglia, residente a Colle Val d'Elsa (Siena), ha avuto dei problemi al motore che si è incendiato. Il padre, che era alla guida, ha subito fermato il mezzo all'altezza di Serre di Rapolano. Il piccolo, probabilmente impaurito, è uscito dal furgone ed è stato travolto da un'auto guidata da un turista neozelandese che non ha potuto evitarlo. Un impatto violento che ha gettato il corpo del bambino nella carreggiata opposta.  Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri. Inutili tutti i tentativi di rianimare il bambino andati avanti per oltre mezz'ora.

Un'altra persona (71 anni) è morta e cinque sono rimaste ferite a causa di uno scontro tra tre auto sulla Grosseto-Siena, mentre un ragazzo di 30 anni è deceduto in provincia di Pistoia dopo che la sua moto si è andata a schiantare contro un'auto parcheggiata. 

Gli aggiornamenti dell'Anas tramite Twitter