Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/germania-scholz-neutralita-climatica-2045-abbatimento-emissioni-4669d142-8547-48fc-9394-ffc684c1e2c9.html | rainews/live/ | true
AMBIENTE

La crisi climatica

Germania, dopo la bocciatura della 'legge sul clima' arriva la neutralità climatica entro il 2045

Berlino intende ora ridurre le proprie emissioni del "65%" entro il 2030 rispetto al 1990, contro il 55% in precedenza, poi dell '"88%" entro il 2040

Condividi
Il governo tedesco ha annunciato l'intenzione di aumentare i propri obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra, dopo la clamorosa censura, a fine aprile, di parte della sua "legge sul clima", giudicata troppo poco ambiziosa dalla Corte costituzionale. Lo ha affermato la ministra dell'Ambiente Svenja Schulze.

Berlino intende ora ridurre le proprie emissioni del "65%" entro il 2030 rispetto al 1990, contro il 55% in precedenza, poi dell '"88%" entro il 2040, con il desiderio di raggiungere la neutralità del carbonio "nel 2045", cinque anni prima del previsto, ha annunciato Il ministro delle finanze Olaf Scholz.

La Corte Costituzionale aveva giudicato che la legge tedesca, dati gli obbiettivi troppo limitati, danneggiasse i diritti delle generazioni future.