Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/grecia-ue-accordo-difficile-non-ci-siamo-commissione-ue-9b463d89-5d1c-41ea-9dd2-5e8b78841be3.html | rainews/live/ | true
MONDO

Trattativa difficile

Accordo Grecia-UE, portavoce Commissione: "Ancora non ci siamo"

Stasera il premier greco Alexis Tsipras riferirà in Parlamento ad Atene sullo stato del negoziato. Intanto il Wall Street Journal titola in prima pagina: piano giudicato insufficiente dai creditori perché troppo vago e frammentario

Condividi
"Ancora non ci siamo". E' con queste parole che il portavoce della Commissione Ue ha sintetizzato la situazione delle trattative per un accordo con la Grecia aggiungendo che "continuano le discussioni costruttive che richiederanno anche una missione tenica ad Atene per valutare una serie di fatti" relativi agli impegni assunti dalle autorità elleniche con l'ultima lista di misure presentate a Bruxelles. 

Germania: aspettiamo una proposta "che valga la pena di essere discussa"
Stiamo aspettando" che la Grecia compili una lista di proposte di riforma che "valga la pena discutere" e che possa essere la base delle trattative nell'Eurozona, ha detto il portavoce del ministro delle Finanze tedesco, Martin Jaeger, a Berlino. "La palla - ha aggiunto - rimane in mano greca, noi speriamo che una lista sia presentata nel più breve tempo possibile"

"Piano giudicato insufficiente dai creditori"
Le proposte che ha presentato la Grecia per un nuovo piano di aiuti non hanno abbastanza dettagli per soddisfare i creditori, si legge sulla prima pagina del Wall Street Journal, che cita funzionari dell'Eurozona: "Le proposte sono frammentarie, vaghe e i colleghi greci non sono stati in grado si spiegare tecnicamente cosa comportassero alcune di queste". 

Tsipras stasera aggiorna il Parlamento 
La Grecia parla invece di "discussione costruttiva". Questa sera il premier Alexis Tsipras aggiornerà alle 20 (ora locale) il Parlamento di Atene sullo stato di avanzamento delle trattative con il Brussels Group, che si incontra oggi. Il dialogo è andato avanti anche nel fine settimana, domenica compresa ma l'ottimismo greco non sembra trovare riscontro nei partner UE.