Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/il-ministro-della-Salute-Speranza-chiede-al-Cts-parere-su-mascherine-aperto-e48646e2-c35d-4089-8678-90f7aeef21dc.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Covid, Speranza chiede al Cts parere su mascherine all'aperto. Riunione prossima settimana

Condividi
Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha inviato oggi una richiesta di parere formale al Comitato Tecnico-Scientifico "relativamente alle modalità e ai termini della permanenza dell'obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie all'aperto". Lo rende noto il ministero.

Il Comitato tecnico scientifico si riunirà la prossima settimana, in un primo incontro, in merito al parere formale - richiesto dal ministero della Salute - sulle modalità e i termini della permanenza dell'obbligo di indossare le mascherine all'aperto. E' quanto si apprende da ambienti governativi.

Il dibattito sui tempi per arrivare a uno stop di questa misura relativa ai dispositivi di protezione delle vie respiratorie non in contesti chiusi è in corso da giorni, e si è acceso dopo che la Francia ha scelto di eliminare già l'obbligo.

Di Maio spinge
Bisogna "superare l'obbligo della mascherina all'aperto. Non possiamo perdere altro tempo, è un segnale anche per i turisti che vogliono venire in Italia, dobbiamo essere totalmente attrattivi". Così su Facebook il ministro degli Esteri, Di Maio, che ieri e oggi ha partecipato al Foro di Dialogo di Italia-Spagna.

Locatelli: "Da metà luglio via mascherine all'aperto
Un nuovo lockdown "è altamente improbabile. Tutte le decisioni sono state prese per non esporci al rischio di dover richiudere. La campagna di vaccinazione fa la differenza" e di togliere la mascherina "credo potremo parlarne nella seconda metà di luglio, eliminando l'obbligo solo all'aperto, o anche al chiuso tra persone vaccinate e non soggette a 'fragilità'". Lo aveva detto il 24 maggio in un'intervista a La Stampa il coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli.