Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/incidente-lavoro-cade-tetto-davanti-figlio-muore-lucca-a77e3e44-55dd-46d3-ae7f-e3bb30b90dc6.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Ancora "morti bianche"

Incidenti sul lavoro: cadute mortali per un 67enne di Lucca e un 57enne di Brindisi

Condividi
Si allunga la triste conta delle morti bianche con due nuove vittime, per incidenti avvenuti sul posto posto di lavoro.

Lucca
Un uomo di 67 anni, titolare di una impresa, è morto dopo essere caduto nel capannone di sua proprietà a Chifenti, nella zona industriale di Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca.

L'uomo avrebbe perso l'equilibrio nei pressi di un parapetto ed è caduto in un fossato da un'altezza di un paio di metri. Il fatto sarebbe accaduto davanti gli occhi del figlio che poi avrebbe dato l'allarme e chiesto i soccorsi.

L'uomo, che era residente a Marlia, è stato soccorso dai sanitari del 118, ma ogni tentativo di rianimare il corpo è stato inutile. Sul posto mezzi e volontari del 118 e forze dell'ordine.

Brindisi
Un operaio di 57 anni, Claudio Petrachi, è morto mentre lavorava in un cortile alla ristrutturazione di un immobile a San Pancrazio salentino, in provincia di Brindisi. Una parte dell'impalcatura è caduta ferendo lievemente il proprietario dell'immobile.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e lo Spesal. Si sta cercando di comprendere se l'uomo sia caduto dall'impalcatura o se quest'ultima abbia ceduto facendo precipitare anche l'operaio.