Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/isis-minacce-iraq-america-venite-a-combattere-gia-umiliati-d5d4266c-9ded-4d8e-88ab-49c62f28983b.html | rainews/live/ | true
MONDO

Un portavoce: "Non siate vigliacchi"

Le minacce dell'Isis all'America: "Mandi le truppe, li abbiamo già umiliati"

Un giornalista occidentale ha trascorso tre settimane con gli estremisti dell'Isis. Uno dei combattenti gli ha detto: "Alzeremo la bandiera di Allah sulla Casa Bianca"

Condividi
La bandiera dell'isis
Dagli estremisti dell'Isis, arrivano le minacce all'America. Nelle ore in cui i militari Usa stanno conducendo i raid, un portavoce del gruppo di terroristi dice: "Dichiaro agli Stati Uniti che è stato creato il califfato islamico. Non siate vigliacchi, attaccandoci con i droni. Mandate i vostri soldati invece, quelli che abbiamo umiliato in Iraq. Lo faremo ovunque e alzeremo la bandiera di Allah sulla Casa Bianca", dice ancora Abu Mosa nel video.



A pubblicare il filmato, Vice Media: il giornalista Medyan Dairieh ha trascorso tre settimane a Raqqa, in Siria, controllata dall'Isis e che il gruppo ha proclamato capitale del califfato.