Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/israele-domenica-obbligo-mascherina-aperto-coronavirus-covid-ca08e672-700c-4c9a-8eb0-7ef214d805fc.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Progressi nella lotta alla pandemia

Israele: a partire da domenica non ci sarà più obbligo di mascherina all'aperto

"E' stato un anno difficile di epidemia globale, lo abbiamo attraversato insieme e ne siamo usciti a piene forze", ha detto Netanyahu

Condividi
Da domenica prossima gli israeliani non avranno più l'obbligo di indossare la mascherina quando si troveranno in ambienti all'aperto.

Lo ha confermato il ministro della Salute, Yuli Edelstein. La decisione segue la raccomandazione espressa dagli esperti del ministero della Salute, sulla base del basso livello di contagio nel Paese, tra i primi al mondo per percentuale di vaccinati nella popolazione adulta.

La norma fu introdotta circa un anno fa per arginare la diffusione del Covid-19, nel momento delle massime restrizioni attuate.

Resta in vigore, invece, l'obbligo di indossare la mascherina in tutti i luoghi al chiuso.​ Lo riportano i media locali che citano una direttiva del ministero della Sanità intervenuta proprio su questa questione.

Israele è tra i paesi con il più alto tasso di vaccinati al mondo tra gli adulti: nel Paese di oltre 9 milioni di abitanti sono state somministrate 10,3 milioni di dosi, il 54,8% della popolazione è completamente immune. 

Tutti all'aperto a celebrare indipendenza e fine Covid
Una festa dell'Indipendenza diversa dalle altre, quest'anno in Israele: riuniti con amici e parenti in spiaggia e nei parchi a fare barbecue e ammirare il sorvolo dei caccia con la stella di David, i cittadini dello Stato ebraico riassaporano la libertà dopo la lunga battaglia contro il Covid.

Le celebrazioni per il 73esimo anniversario hanno preso il via ieri sera a Gerusalemme, al termine del Memorial Day che commemora i caduti, e proseguiranno nei prossimi giorni con il ritorno di eventi dal vivo dopo un anno di pandemia.

Centinaia di migliaia di persone si sono ritrovate all'aperto a festeggiare, la maggioranza con la mascherina sul volto o a portata di mano, in un clima simile a quello degli anni pre-pandemia. Prese d'assalto spiagge e parchi nazionali; alcuni sono stati chiusi dopo aver raggiunto la capacità massima di ospiti.

Anche il sorvolo del Paese da parte della pattuglia dell'aeronautica è tornato in grande stile, dopo che l'anno scorso si era tenuto in formato minore per rendere omaggio agli operatori sanitari in prima fila contro il Covid.

"E' stato un anno difficile di epidemia globale, lo abbiamo attraversato insieme e ne siamo usciti a piene forze", ha detto Netanyahu in un video messaggio, ringraziando "il personale medico e i volontari".

Parole di esultanza anche da parte dell'ad di Pfizer, Albert Bourla, che ha celebrato la "cooperazione" tra la società americana e Israele: "Insieme stiamo dimostrando che attraverso la vaccinazione di massa possiamo sradicare la pandemia di coronavirus e salvare vite umane".