Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/jack-dorsey-co-fondatore-e-ceo-di-twitter-lascia-incarico-18567c09-c365-4c3a-ac72-1c82f5a8a346.html | rainews/live/ | true
TECH

Titolo sospeso

Twitter, dimissioni a sorpresa per il Ceo Jack Dorsey

Al suo posto designato Parag Agrawal

Condividi
Jack Dorsey lascia l'incarico di Ceo di Twitter: la notizia, anticipata da fonti della Cnbc, è stata confermata ufficialmente. Al suo posto andrà Parag Agrawal, annuncia Twitter in una nota, sottolineando che Dorsey resterà nel consiglio di amministrazione fino alla scadenza del suo mandato, nel 2022. Jack Dorsey, oltre a Twitter, è il Ceo anche di Square, società di pagamenti digitali. 

Il titolo di Twitter a Wall Street, balzato dell'11% nel pre-mercato, è stato sospeso in attesa di un annuncio che, dopo le indiscrezioni della stampa, era dato per imminente.

Due anni fa il co-fondatore - con Noah Glass, Biz Stone e Evan Williams -  della piattaforma social media aveva raggiunto una tregua con l'azionista Elliott Management, che aveva tentato di estrometterlo dal consiglio. Non è la sua prima uscita di scena: dopo aver fondato la piattaforma nel 2006, ne è stato Ceo fino al 2008, quando è stato estromesso dal ruolo. È tornato alla guida di Twitter nel 2015, dopo le dimissioni di Dick Costolo.

Il Ceo designato, l'indiano Parag Agrawal (Randi), finora ricopriva l'incarico di  Cto dell'azienda come responsabile dei team Technical Strategy, Machine Learning, Artificial Intelligence, Consumer, Revenue and Science. Prima di essere nominato Cto, Agrawal era diventato il primo Distinguished Engineer di Twitter grazie al suo lavoro nel campo delle entrate e dell'ingegneria dei consumatori, incluso il suo impatto sulla crescita degli utenti nel 2016 e nel 2017.

Agrawal ha conseguito un dottorato di ricerca in informatica presso la Stanford University e una laurea in informatica e Ingegneria presso l'Indian Institute of Technology di Bombay. "Profonda gratitudine per Jack e tutto il nostro team, e tanta eccitazione per il futuro" ha scritto Parag Agrawal, ringraziando tutti "per la fiducia e il supporto" e aggiungendo la nota ufficiale scritta all'azienda, dove tra l'altro dice "Voglio che amiate dove lavorate e amiamo come lavoriamo. Non ci sono limiti a quello che possiamo fare insieme".


"Credo che la compagnia sia pronta ad andare oltre i suoi fondatori. La mia fiducia in Parag come Ceo di Twitter è profonda", ha scritto Dorsey su Twitter. "Parag ha seguito ogni decisione critica della azienda - ha sottolineato il cofondatore della piattaforma social- Il lavoro di Parag negli ultimi 10 anni è stato trasformativo. Sono profondamente grato per la sua abilità, cuore e anima. È il suo momento di guidare".

Mentre Twitter ha utenti di alto profilo come politici e celebrità ed è uno dei preferiti dai giornalisti, la sua base di utenti è molto indietro rispetto agli storici rivali come Facebook e YouTube e a quelli più recenti come TikTok. Ha poco più di 200 milioni di utenti attivi ogni giorno.

Dorsey ha annunciato che il cambio di governance è immediato, anche se rimarrà in azienda sino alla fine del suo mandato, nel 2022, per guidare la transizione. E ha spiegato che una società guidata dal suo fondatore è un fattore "fortemente limitante".

Twitter ha anche annunciato  un nuovo presidente del board, Bret Taylor, per sostituire il suo attuale presidente, Patrick Pichette, che resterà nel cda. Taylor è nel consiglio di Twitter dal 2016.