Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/m5s-per-regolamento-voto-comitato-direttivo-conte-incandidabile-0cc205e1-eb94-493d-b881-72c8cb169fd9.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Pubblicato sul nuovo sito Movimento

M5s, per regolamento voto Comitato direttivo Conte incandidabile

Il regolamento pubblicato sul nuovo sito del Movimento

Condividi
L'ex premier, Giuseppe Conte, non è candidabile al Comitato direttivo del M5S. Lo stabilisce il regolamento, pubblicato sul nuovo sito del Movimento 5 Stelle. Al primo comma dell'articolo 1, infatti, si legge: "Ogni persona che vuole candidarsi a membro del Comitato direttivo deve essere in possesso dei seguenti requisiti, oltre che ottemperare ad alcuni obblighi di seguito indicati: Se iscritti al MoVimento 5 Stelle: siano iscritti all’Associazione MoVimento 5 Stelle, con sede in Roma, via Nomentana 257 entro e non oltre il 30 giugno 2020 con documento certificato". Inoltre, tra gli altri i criteri si legge ancora: "Accettino lo Statuto e il Codice Etico dell’Associazione MoVimento 5 Stelle, e ne condividano totalmente il loro contenuto; non abbiano riportato una condanna penale, anche con la sola sentenza di primo grado, e/o non siano stati rinviati a giudizio o sottoposti a misure di prevenzione personale e patrimoniale per reati di corruzione, concussione, criminalità organizzata e mafiosa, traffico di sostanze stupefacenti voto di scambio e altri delitti contro l’ordine pubblico estorsione, truffa, usura, riciclaggio, traffico illecito di rifiuti e altri gravi reati ambientali, reati e/o delitti non colposi che, direttamente o indirettamente, ledono l’immagine e il decoro del MoVimento 5 Stelle o che si pongono in contrasto con i valori ed i principi del medesimo".

E ancora: "a tal fine, sono equiparate alla sentenza di condanna la sentenza di patteggiamento, il decreto penale di condanna divenuto irrevocabile e l’estinzione del reato per prescrizione intervenuta dopo il rinvio a giudizio; (ai candidati a conoscenza di indagini o procedimenti penali verrà richiesto un certificato rilasciato ai sensi dell'art. 335 del .p.p., nonché i documenti relativi ai fatti contestati ed una breve relazione illustrativa dei fatti con autorizzazione espressa alla pubblicazione di tali atti nell’ambito dello spazio riservato a ciascun candidato); non abbiano mai
partecipato a elezioni di qualsiasi livello, né aver ricoperto ruoli di amministratore e/o componente di giunta o governo con forze politiche diverse dal MoVimento 5 Stelle a far data dal 4 ottobre 2009; non siano stati iscritti ad alcun partito a decorrere dalla nascita del MoVimento 5 Stelle, ovvero dal 4 ottobre 2009; non siano iscritti ad associazioni massoniche; non abbiano tenuto condotte in contrasto con i principi, valori, programmi, nonché con l’immagine del MoVimento 5 Stelle, del suo simbolo e del suo Garante o siano e/o siano stati parte ricorrente e/o parte attrice e/o parte convenuta e/o parte esistente in giudizi promossi avverso il MoVimento 5 Stelle e/o il suo Garante; non si siano dimessi o abbiano rinunciato a una carica elettiva, fatti salvi i casi di scioglimento o commissariamento anticipato dell’organo e/o comprovate ragioni di salute, nonché in tutti i casi in cui le dimissioni sono previste dai relativi regolamenti per la selezione dei candidati.

"Alla data della proposta di candidatura dovrà aver già compiuto 25 anni; Qualora abbiano ricoperto incarichi/ruoli di presidente, vicepresidente, tesoriere o segretario, dovranno inviare nelle modalità sul sito del Movimento (www.movimento5stelle.eu) i bilanci e gli statuti dei relativi organismi e/o enti di qualsiasi natura giuridica, pubblici o privati, commerciali o no profit nei quali hanno ricoperto i suddetti ruoli, e i relativi compensi ricevuti a qualsiasi titolo".