Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/maltempo-nuovo-peggioramento-su-italia-neve-a-milano-e-torino-a-venezia-attivo-il-mose-b21524fc-034c-4090-b4a4-29cf98659845.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Neve in Trentino, fino a 30 centimetri anche in zone collinari

Maltempo, nuovo peggioramento sull'Italia: neve a Milano e Torino. A Venezia attivo il Mose

Piogge battenti colpiranno le pianure di Veneto e Friuli Venezia Giulia e poi anche Toscana, Lazio e Sardegna, solo sul finire della giornata la Campania

Condividi
Una nuova perturbazione è in azione sull'Italia; alimentata da aria fredda e sospinta da venti forti meridionali, farà nevicare fino in pianura al Settentrione. Gli esperti avvisano che nelle prossime ore nevicate diffuse interesseranno le pianure di Piemonte e Lombardia con accumuli a fine evento fino a 10-15cm. Neve diffusa e copiosa su tutto l'arco alpino dove si potrebbero depositare 50-60 cm oltre i 1200 metri.

E non ci sarà solo la neve a far notizia, ma anche la pioggia. Piogge battenti colpiranno le pianure di Veneto e Friuli Venezia Giulia e poi anche Toscana, Lazio e Sardegna, solo sul finire della giornata la Campania. Nella giornata di domani la perturbazione si sposterà verso il Centro-Sud, soprattutto sul lato tirrenico e ancora con rovesci diffusi e qualche temporale. Al nord dopo l'ultima instabilità mattutina sul Triveneto, il tempo migliorerà decisamente, ma farà piuttosto freddo anche di giorno (2-3 C a Milano e Torino).

La neve sugli Appennini scenderà fin sotto i 900 metri, risultando abbondante. Il tempo peggiorerà solo parzialmente al Nord, soprattutto su bassa Lombardia ed Emilia con nevicate a bassissima quota. Infine nel weekend un vortice ciclonico si posizionerà sul Centro Italia causando una forte ondata di maltempo sulle regioni centrali e meridionali, al Nord invece avanzerà l'alta pressione.

Primi fiocchi a Milano
Primi fiocchi neve questa mattina a Milano. Come era stato anticipato nei giorni scorsi è arrivata la 'tempesta dell'Immacolata' al Nord Italia. In città fino attorno alle 9.30 la neve era ancora mescolata a pioggia e non ha attaccato al suolo e pertanto al momento non si sono registrati disagi al traffico. E' comunque prevista una nevicata abbondante e sono attesi dai 2 ai 10 centimetri di neve.

Il Comune ha attivato il Centro operativo delle emergenze a partire dalle 6 di stamane e sono stati programmati gli interventi di spargimento del sale, sia meccanizzato sia manuale, sulle strade e nei punti critici per la mobilità anche pedonale come le fermate Atm di superficie e della metropolitana, gli accessi alle scuole, ai servizi sanitari, le aree dei mercati scoperti. MM ha già provveduto ad allertare i custodi delle case popolari e le imprese per provvedere alla salatura delle rampe dei box e dei marciapiedi prospicienti. Sono stati avvisati anche i dirigenti scolastici per la salatura degli accessi alle strutture scolastiche. Come riferito dai vigili del fuoco nevica invece in modo più
copioso nella zona Nord della Lombardia. 

Neve a Torino, allerta gialla in pianura
Torino è imbiancata dalla neve, caduta dall'alba, e c'è allerta gialla per le nevicate sul sud del Piemonte e su tutte le pianure. Gli accumuli più significativi a bassa quota - avverte il servizio meteo di Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) - riguarderanno il Monferrato, l'Astigiano e l'Alessandrino, dove si potranno superare i 15-20 cm di neve, sugli altri settori di pianura tra 5 e 15. A Torino città sono previsti 5 cm. Il valico internazionale del Colle della Maddalena, tra Italia e Francia, è chiuso dalle 22 di ieri. 

Amiat ha attivato a partire dalla mezzanotte i mezzi spargisale per rallentare il deposito della neve al suolo e le operazioni sono andate avanti tutta la notte. Gli spazzaneve sono pronti a intervenire in caso di deposito di neve in collina e – solo nel caso in cui si rendesse necessario – anche in pianura.

Problemi alla viabilità in alcune zone.  La situazione più critica si è registrata - come riferito dalla Polizia Stradale di Belforte Monferrato - sulla A26 Genova-Gravellona, nel tratto tra Ovada (Alessandria) e Masone (Genova). Disagi anche a Valenza lungo la strada della Colla che collega ad Alessandria. A Novi Ligure annullato il Mercato delle De.Co e rimandata anche l'esibizione della Corale Novese per i canti di Natale.

Neve in Trentino, fino a 30 centimetri anche in zone collinari
Giornata di neve in Trentino con divieto di circolazione dei mezzi pesanti in val di Non e Valsugana. Meteo Trentino prevede precipitazioni diffuse di intensità moderata e a tratti forte e nevose fino in val d'Adige. La neve arriverà anche a quote collinari con accumuli dai 15 ai 30 centimetri e più consistenti, fino a mezzo metro, in quota. Domani ancora neve
e schiarite dal pomeriggio. Sabato e domenica soleggiato.

Mose attivo in tutte le bocche di porto
Il Mose è attivo in tutte le bocche di porto, a Venezia. Il valore previsto in mare alle 11.20, come informa in Centro maree del Comune di venezia, sarà di 105centimentri. Il livello a Venezia potrebbe raggiungere un massimo di 80 centimetri verso mezzogiorno. Con questo livello, il suolo cittadino sarà interessato dalla marea per meno dell'1%. Acqua alta
prevista anche nella notte con 120cm intorno alle 3. Prevista attivazione del Mose a partire dalle 21.30.

Disagi nei collegamenti tra isola d'Elba e costa toscana
Le condizioni meteo difficili (vento, pioggia e mare mosso) stanno creando alcuni problemi nei collegamenti tra Isola d'Elba e porto di Piombino, in provincia di Livorno. Risultano infatti cancellate diverse corse dell'aliscafo che collega Portoferraio, Cavo e Piombino, così come sono saltate alcune corse dei traghetti Toremar e Blu Navy tra Elba e Piombino.

A Napoli aperte stazioni metro per i senza i fissa dimora
Emergenza freddo a Napoli: l'Amministrazione comunale ha adottato una serie di misure per far fronte all'emergenza freddo. Stanotte, e per i successivi sette giorni fino a nuovo provvedimento, vi sarà l'apertura straordinaria delle stazioni della Linea 1 della Metropolitana. Entro lunedì 13 si provvederà all'ampliamento della struttura di accoglienza di via Bernardo Tanucci con la disponibilità all'accoglienza notturna per 15 persone. È stato già attivato il gruppo operativo composto da rappresentanti di Unità di Strada, Asia, Napoli Servizi e Polizia Locale per garantire il supporto alle persone senza dimora, nonché al riordino ed al ripristino del decoro urbano.

Allerta gialla in Campania, primi incidenti per la presenza di neve in provincia di Avellino
La Protezione civile della Campania ha diramato un'allerta meteo gialla anche per possibili rischi idrogeologici e cadute di massi, come si sono verificate nei giorni scorsi, soprattutto in costiera Amalfitana e dell'entroterra sannita. E proprio in provincia di Benevento e di Avellino c'è anche il rischio neve alle quote più alte. In Irpinia sono imbiancate le cime di Montevergine, del Terminio e dell'altopiano del Laceno. Con la comparsa della prima neve si sono già registrati i primi incidenti, con i vigili del fuoco del comando provinciale di Avellino che sono intervenuti nella tarda serata di ieri per soccorrere escursionisti rimasti intrappolati. Due giovani sono stati tratti in salvo e recuperata la loro auto con un mezzo speciale a Montevergine. A Laceno, sulla strada che porta a Lioni altre due persone sono state messe in salvo dai vigili del fuoco dopo essere rimaste bloccate con l'auto nella neve. 

Liguria, prolungata allerta neve a Genova
Prolungata fino alle 16 di oggi lo stato di allerta neve sul territorio del Comune di Genova, diramata dalla Regione Liguria. Amiu è stata allertata per predisporre il passaggio di mezzi spargisale lungo la viabilità principale e nelle zone collinari, in base all’evolversi delle condizioni meteo e alla necessità. Sono in tutto 20 i mezzi spargisale pronti ad intervenire. Amiu opera in modo preventivo assicurando percorsi secondo una diversa scala di priorità privilegiando gli assi di collegamento di livello 1 e di livello 2. In fase di precipitazione nevosa gli speciali mezzi che assicurano lo sgombero delle strade della città operano in stretto contatto con Amt.