Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/migranti-oim-203-morti-in-tre-settimane-361933d8-14d1-41ca-abcd-85c0c0d013aa.html | rainews/live/ | true
MONDO

Missing Migrants Project

Migranti. Oim: 203 morti in tre settimane

La stragrande maggioranza dei decessi sono stati registrati sulla rotta del Mediterraneo centrale (142) verso Italia e Malta. Inoltre, 59 persone hanno perso la vita sulla rotta del Mediterraneo occidentale verso la Spagna e due su quella orientale che porta a Grecia e Cipro

Condividi
Dall'inizio dell'anno al 20 gennaio, un totale di 4883 migranti e rifugiati sono entrati in Europa via mare attraversando il Mediterraneo e 203 hanno perso la vita. Lo rifeisce oggi l'agenzia delle Nazioni Unite per le migrazioni (Oim).

Il dato sugli arrivi è in lieve aumento rispetto ai 4.466 migranti e rifugiati giunti nello stesso periodo dell'anno scorso, mentre i morti segnalati nei primi 20 giorni del 2018 erano 201, precisa una nota dell'agenzia. In Italia sono arrivate 155 persone. 

Il Missing Migrants Project (Mmp) dell'Oim segnala che il mese gennaio 2019 segna il quarto anno consecutivo in cui almeno 200 migranti irregolari e rifugiati hanno perso la vita in mare nel corso del primo mese dell'anno. Nel dettaglio, dall'inizio del 2019, 155 arrivi di migranti e rifugiati sono stati segnalati in Italia, 49 a Malta, 1.166 in Grecia, 84 Cipro e 3.429 in Spagna. La stragrande maggioranza dei decessi sono stati registrati sulla rotta del Mediterraneo centrale (142) verso Italia e Malta. Inoltre, 59 persone hanno perso la vita sulla rotta del Mediterraneo occidentale verso la Spagna e due su quella orientale che porta a Grecia e Cipro.