Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ministro-enrico-giovannini-al-festival-delle-scienze-investimenti-in-infrastrutture-resilienza-trasformativa-413f2598-3215-45b9-a12d-ae5c1be4cbdf.html | rainews/live/ | true
SCIENZA

Infrastrutture

Festival Scienze, Giovannini: ripresa e investimenti nel segno della "resilienza trasformativa"

Il ministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibile all'inaugurazione della rassegna all'Auditorium di Roma: "Le nuove sensibilità e tecnologie  ci consentono di impostare in modo radicalmente nuovo il concetto di mobilità"

Condividi
"Siamo di fronte a uno shock determinato dalla pandemia, ma anche il futuro sarà costellato di shock, di natura climatica, tecnologica, non tutti necessariamente negativi. Dobbiamo usare questa ripresa per cambiare, non per tornare indietro a dove eravamo prima. questo è il concetto di resilienza trasformativa". Così il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, intervenendo al Festival delle Scienze in corso a Roma.

"Le nuove sensibilità e tecnologie - ha spiegato - ci consentono di impostare in modo radicalmente nuovo il concetto di mobilità. Come ministero abbiamo oltre 60 miliardi di competenza, la metà andrà alle ferrovie, per portare l'alta velocità oltre Salerno, fino a Reggio Calabria, oltre che renderla fruibile anche in Sicilia. Poi c'è da fare la Napoli-Bari, ma anche prevedere tutta una serie di snodi che consentano di collegare ferrovie regionali migliorate". E ancora, ha proseguito il ministro,  "l'investimento nei porti, che saranno impattati dal cambiamento climatico" e l'importanza della "connessione trasporti, aeroporti e ferrovie", così come "il rinnovo delle flotte degli autobus".

Tomasi (Autostrade): fondamentale condivisione dei dati
"Per prendere decisioni vincenti è indispensabile mettere a fattor comune le informazioni, analizzare e condividere i dati. Il dato è elemento fondamentale per la valutazione ed è funzionale alla decisione: l'analisi dei dati può essere motore di cambiamento".

Lo ha detto l'amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, Roberto Tomasi, nel corso di un dialogo con il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile, Enrico Giovannini, al Festival delle Scienze. "Infine - elemento fondante - le competenze delle persone: profili altamente professionali come ingegneri, chimici, fisici, ma anche esperti di studi umanistici, per potersi muovere in un mercato globale, non possono prescindere da quelle competenze relazionali e culturali indispensabili per affrontare le sfide del futuro di un mondo in continua trasformazione". E poi, rivolgendosi agli studenti in sala, Tomasi ha aggiunto: "per affrontare le sfide del futuro, ognuno di voi può far la differenza".