Original qstring: refresh_ce | /dl/archivio-rainews/articoli/minniti-baby-gang-violenza-nichilista-metodiche-terroristiche-3bb19732-9d2c-4c10-9401-67d1fcb1967e.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Si colpisce a caso, senza ragione conseguenziale

Minniti: baby gang? Violenza nichilista, metodiche terroristiche

Vertice straordinario del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica  convocato dopo la recrudescenza di ferimenti di adolescenti nel capoluogo campano. Il titolare del Viminale: "Cento uomini in più per controllo territorio". E poi: grato alle madri delle vittime per la loro forza straordinaria

Condividi
Napoli
Le aggressioni ai danni di minori a opera di giovanissimi sono la testimonianza di una "violenza nichilista che dimostra di non aver alcun rispetto per la vita umana ed è ancora più drammatico perché impatta con persone di giovane età".

Queste le parole del ministro dell'Interno, Marco Minniti, incontrando i giornalisti al termine di un lungo Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica svoltosi nel palazzo della Prefettura a Napoli. Un vertice straordinario convocato dopo la recrudescenza di ferimenti di adolescenti nel capoluogo campano.

Il titolare del Viminale ha parlato di "metodiche di carattere terroristico" dal momento che "si colpisce a caso" e "chi si trova in quel posto". "Appare evidente che si colpisce spesso a caso - ha rimarcato Minniti - e non c'è una ragione conseguenziale. C'è l'assimilazione di metodiche di altre attività criminali".

"Cento uomini in più per controllo territorio"
"In maniera immediata arriveranno reparti straordinari a Napoli con 100 unità usate nelle zone più frequentate dai giovani e dai giovanissimi", ha annunciato poi il ministro dell'Interno, Marco Minniti. Più forze dell'ordine sul territorio contro le baby gang "e anche per dare ai ragazzi il senso - spiega l'inquilino del Viminale - che le istituzioni sono al lavoro fianco. Non possiamo consentire alle baby gang di far cambiare le abitudini dei nostri giovani".

Minniti: grato a madri vittime per forza straordinaria
Una reazione "forte" e "straordinaria" quella delle madri delle vittime di baby gang a Napoli, per il ministro dell'Interno Marco Minniti. "Ho incontrato Arturo, la mamma Maria Luisa, i ragazzi di Pomigliano - racconta a Napoli - e ho mandato un affettuoso saluto a Gaetano e alla mamma Stella.

È stato un incontro molto importante, che considero elemento di arricchimento, di valutazione anche  per la mia persona. Ho incontrato persone coraggiose, persone che hanno subito un gravissimo e inaccettabile dolore e hanno dimostrato una forza di reazione straordinaria. Di questo le istituzioni democratiche italiane sono grate. Considero importante che all'aggressione, la reazione mamma di Arturo sia stata una reazione straordinaria".