Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/musei-dario-franceschini-green-pass-visitatori-2b1cd1b9-397d-4e75-a275-88fda9168f07.html | rainews/live/ | true
CULTURA

Da maggio a luglio registrati oltre 4 milioni di visitatori

Musei: con il green pass un aumento del 155% di visitatori

Nel mese di agosto, con le nuove regole che prevedono l’ingresso solo col green pass, c’è stato un balzo in avanti delle visite nei musei

Condividi
"Nei musei da quando c'è il green pass le presenze sono cresciute del 155% sul 2020". Lo ha detto il ministro della cultura Dario Franceschini e ha aggiunto: "La gente si sente più sicura perché sa che anche gli altri hanno il green pass".

Numeri da record quelli registrati in questi mesi nei musei italiani dopo la riapertura. Da maggio a luglio 2021 i visitatori dei diversi siti espositivi sono stati circa 4 milioni con una crescita di oltre il 155% rispetto allo scorso anno, anche grazie alla ripresa del turismo internazionale. Non siamo ancora ai livelli pre-Covid ma nel mese di agosto, con le nuove regole che prevedono l’ingresso solo col green pass, c’è stato un balzo in avanti notevole soprattutto nei cosiddetti musei ‘top 30’ cresciuti significativamente rispetto a ferragosto 2020. Tra gli altri, il Colosseo ha segnato +156%, gli Uffizi +46%, Pompei +20%, Paestum +30%, Museo archeologico di Napoli +79%, Musei reali di Torino +25%, Castel Sant’Angelo +78%.

Un dato da evidenziare è quello dei siti delle aree interne che hanno fatto registrare un aumento considerevole degli ingressi perché – come nello scorso anno – gli italiani hanno preferito visitare le aree meno conosciute e meno frequentate, il cosiddetto turismo di prossimità. Ed è proprio il territorio l'obiettivo della riforma dei musei "è previsto che il 20% degli incassi dei grandi musei statali, con un fondo di solidarietà, vada per gestire la vita dei musei piccoli, magari con grandi collezioni ma che non hanno possibilità di entrate significative dalle bigliettazioni". Afferma il Ministro e ha sottolineato "ci sarà un meccanismo di solidarietà perchè l'Italia non è un Paese che ha un grande museo nazionale come il Louvre o la National Gallery. E' il paese dei 4 mila musei e luoghi della cultura, di questi solo 400 sono statali"

Ma il Ministro Franceschini ha parlato anche di cinema e teatri "sto cercando di andare incontro al mondo  del cinema, del teatro e della musica per allargare ulteriormente le  capienze per gli spettacoli al chiuso e all'aperto. Ne  discuteremo in sede collegiale, ma penso che si possa fare un passo in quella direzione".