Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/nicola-fratoianni-sinistra-italiana-non-votare-fiducia-a-draghi-de-petris-palazzotto-leu-votiamo-a-favore-d7ab3aef-b1f7-47b0-91ef-cd4b32b6dd65.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Governo, assemblea Sinistra italiana: voteremo contro la fiducia a Draghi

De Petris - Palazzotto (LeU): rispettiamo decisione ma voteremo sì

Condividi
L'assemblea nazionale di Sinistra italiana ha approvato a maggioranza la relazione del suo segretario, il deputato Nicola Fratoianni, per votare contro la fiducia al governo Draghi. Tuttavia, gli altri due parlamentari di Si nel gruppo di LeU, la senatrice Loredana De Petris e il deputato Erasmo Palazzotto, hanno invece annunciato l'intenzione di sostenere il nuovo esecutivo.
 
L'assemblea, riunita in modalità online, ha votato con 122 favorevoli, 16 contrari, 4 astenuti la proposta "ai propri parlamentari di votare contro la fiducia al governo Draghi". L'assemblea ha anche ribadito "il proprio impegno per costruire l'alleanza con Pd e Movimento 5 stelle e con le forze della sinistra, dell'ambientalismo e del civismo, per le prossime elezioni politiche e a partire dalle prossime elezioni amministrative".

"Abbiamo atteso, senza pregiudizi, di vedere la squadra di governo - afferma Nicola Fratoianni - Ma siamo molto delusi. Questo non è il governo dei migliori, è un governo più di destra e che rischia di portare indietro le lancette dell'orologio del Paese. Oggi più che mai dobbiamo proteggere chi è più debole dentro questa crisi. Per farlo continueremo a farlo in Parlamento e fuori, rilanciando l'alleanza fra il Pd, il M5S, e le forze della sinistra e dell'ambientalismo. Non condividiamo la scelta di sostenere questo governo, ma continueremo a lavorare per una coalizione che dia un'alternativa al Paese".

De Petris - Palazzotto: voteremo sì
"Al termine di un dibattito molto articolato e sofferto l'Assemblea nazionale di Sinistra italiana ha deciso di esprimersi contro la fiducia al governo Draghi. È una scelta che rispettiamo ma che riteniamo sbagliata e controproducente per la sinistra e per le fasce sociali messe più a rischio dalla crisi. Vediamo tutte le contraddizioni e i problemi che una maggioranza di questo tipo porta con sé, ma sappiamo che in un momento difficile come questo serve assumersi la responsabilità di dare risposte al Paese difendendo quanto era stato fatto fino a qui dal Governo Conte, a partire dalle scelte fatte sulla sanità anche grazie alla continuità di Roberto Speranza alla guida del Ministero della Salute".

Lo affermano la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto, e il deputato di LeU Erasmo Palazzotto al termine dell'Assemblea nazionale di Sinistra Italiana. "Riteniamo necessario invece confermare e rinsaldare l'asse strategico costituito dall'alleanza tra Pd, M5S e LeU, che hanno sostenuto con lealtà e sino all'ultimo l'esperienza positiva del governo Conte-bis, anche a partire dalle prossime elezioni amministrative. Quella coalizione va ora ribadita e perseguita con determinazione, come ci ha indicato con chiarezza Giuseppe Conte con la proposta di un'Alleanza per lo sviluppo Sostenibile", proseguono i parlamentari di Si.

"Per questo ora è indispensabile rafforzarla con un coordinamento tra i gruppi parlamentari PD, M5S e LeU, perché solo così, forti della maggioranza assoluta alla Camera e di quella relativa al Senato, saremo in grado di incidere e indirizzare le scelte del nuovo governo" aggiungono De Petris e Palazzotto.