Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/olimpiadi-tokyo-b0dad5ce-44db-4d78-8848-2bc72018a2f6.html | rainews/live/ | true
SPORT

Il coronavirus non ferma le olimpiadi previste per l'estate

Olimpiadi di Tokyo, Cio: andiamo avanti

Risultato positivo il vicecapo del comitato olimpico di Tokyo. La partenza della Fiamma Olimpica prevista il 26 marzo

Condividi
Il Giappone non rinuncia alle Olimpiadi, 'andiamo avanti' - hanno detto - nonostante il coronavirus. C'è un aumento di scetticismo ma il governo del Sol Levante coinvolto nell'organizzazione dei Giochi di Tokyo intende continuare i lavori di preparazione, confermando la data di inizio prevista per questa estate dal 24 luglio al 9 agosto. A comunicarlo il capo di gabinetto nipponico Yoshihide Suga, in conferenza stampa al termine della video conferenza di oggi. Collegati in video c'erano i presidenti di tutte le federazioni olimpiche estive, i membri dell'Esecutivo (governo) del Comitato Olimpico Internazionale, i rappresentanti degli atleti, i Comitati olimpici nazionali e le federazioni internazionali.

La pandemia di Coronavirus sta comunque creando molti problemi: sono oltre una decina gli eventi di qualificazione nei vari sport rinviati a data da destinarsi e mancano ancora quattro mesi. Suga ha anche detto che nessuno dei leader del g7 ha sollevato la questione su un possibile rinvio dei giochi, e che il comitato organizzativo ha informato il governo di Tokyo sulla data di inizio del percorso della Fiamma Olimpica, la cui partenza è prevista il 26 marzo.

E' positivo il vicepresidente del Comitato Olimpico Nazionale
Intanto arriva la notizia che è risultato positivo al Covid-19 Kozo Tashima, presidente della Federcalcio nipponica e vicepresidente del Comitato olimpico nazionale.  Lo ha annunciato lo stesso comitato in una nota.
 
Indagine su ciò che pensano i giapponesi
Prima della decisione del Cio di andare avanti con le Olimpiadi, secondo un'indagine riportata sui media nazionali, il 70% dei giapponesi pensa che i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 non si sarebbero tenuti. Il sondaggio è stato condotto dopo le dichiarazioni del primo ministro Shinzo Abe di voler proseguire i preparativi per far iniziare i Giochi secondo calendario. L'opinione pubblica è divisa su come il governo sta rispondendo sia all'emergenza coronavirus, sia all'organizzazione dei Giochi. Questa tendenza la si osserva anche nei sondaggi: la percentuale di gradimento del premier Abe è scivolata dal 49.7% al 41.0% nel mese di febbraio. Tuttavia, tra quelli che si sono espressi positivamente sull'amministrazione Abe, il 53.4% ammette di farlo perchè oltre ad Abe non esiste una vera e propria alternativa politica. Per quel che riguarda le misure prese dal premier contro il coronavirus, il 48.3% ammette che suddette misure sono state appropriate, mentre il 44.3% le disapprova. In particolare, il 71.8% dei partecipanti al sondaggio si trova d'accordo con la scelta della chiusura anticipata delle scuole del paese prima delle vacanze di primavera, mentre l'83.1% si trova più d'accordo con la chiusura delle frontiere ai voli da Cina e Corea del Sud, mossa che segna un forte colpo al settore del turismo.

L'Azzurra Margherita Panzera: priorità è preoccuparsi della salute delle persone
In un'intervista sul 'Corriere della Sera', Margherita Panziera racconta il momento difficile da atleta legato all'emergenza sanitaria per la pandemia di Covid-19.
"So che posso prendere una medaglia ed è elettrizzante. Sto lavorando duro per riuscirci. Anche se non è facile, anche se ogni giorno l'emergenza è più stringente e le certezze si affievoliscono".  "Il contagio ha stravolto le nostre abitudini – spiega la 24enne nuotatrice delle Fiamme Oro, oro europeo e bronzo mondiale nei 200 dorso. Mi impegno, come tanti altri, da quattro anni per le Olimpiadi. Ma la priorità è preoccuparsi della salute delle persone.