Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/omicidio-yara-furgone-bossetti-ripreso-dalle-telecamere-intorno-alla-palestra-c6b8244f-73c0-4ecd-b804-d0bbc6c0826e.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Il 26 novembre del 2010

Yara, furgone di Bossetti per un'ora intorno alla palestra: la prova delle telecamere

Si aggrava la posizione del muratore il cui Dna è stato rinvenuto sul corpo della 13enne di Brembate di Sopra. Alcune telecamere hanno ripreso il suo furgone Iveco intorno alla palestra 

Condividi
Sembra aggravarsi la posizione di Massimo Bossetti, l'unica persona fino ad ora ad essere accusata di avere ucciso Yara Gambirasio e per questo in carcere dal 16 giugno scorso. Il 26 novembre 2010 alcune telecamere hanno ripreso il suo furgone Iveco mentre per circa un'ora si aggirava intorno al centro sportivo di Brembate, allontanadosi dopo l'uscita della 13enne.

Bossetti in teoria non avrebbe avuto alcun motivo di trovarsi nella zona dato che non era andato a lavorare nel cantiere del cognato. 

C'è però da ricordare che pochi giorni fa sono arrivati i risultati della analisi sul suo furgone e non si sono trovate tracce biologiche di Yara. E lo stesso vale per gli oggetti sequestrati nella casa del muratore non sarebbero venute indicazioni che altrimenti lo avrebbero incastrato, così come avvenuto con il suo Dna trovato sul corpo di Yara.