Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/padoan-91cca419-4d41-49ef-864a-75a30ef46702.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Conferenza congiunta al Mef

Ue. Dombrovskis: ripresa Italia modesta. Padoan: stiamo andando nella direzione giusta

Il ministro dell'Economia afferma che l'Ue sta riconoscendo i nostri sforzi per ridurre il debito. Dombrovskis replica: "ll tempo ci dirà come andrà l'aggiustamento che sarà fatto in primavera"

Condividi
Sulla disciplina dei conti pubblici e sul debito "mi sembra, dal dialogo con la commissione, che finora gli sforzi vengono riconosciuti, quindi stiamo andando nella direzione giusta. Lo ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, dopo l'incontro con il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis. "Non abbiamo discusso particolari misure sul debito - ha aggiunto Padoan - la forza principale che lo abbatte è la crescita che noi pensiamo migliorerà". 

Il vice presidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis sostiene a sua volta che la crescita dell'Italia quest'anno sarà "di circa l'1%. E' una ripresa modesta ed è molto importante rimanere in rotta rispetto alla traiettoria fiscale e di riforme" concordata. Dombrovskis ha sottolineato che nell'azienda italiana ci sono "riforme molto ambiziose". E ricorda che sulla manovra correttiva "dello 0,2% c'è un impegno molto concreto di tutti i ministri e dell'establishment,il tempo ci dirà come andrà la manovra in primavera".

La questione delle sofferenze bancarie - prosegue Dombrovskis - va affrontata innanzitutto a livello nazionale ma ci sono alcuni temi che possono essere affrontati a livello europeo. "Abbiamo parlato del settore bancario - ha spiegato - e della situazione di specifiche banche e degli Npl che devono essere innanzitutto affrontate a livello degli stati membri ma alcuni di questi temi possono essere affrontate a livello europeo".