Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/pechino-chiude-le-scuole-in-anticipo-diversi-focolai-nel-paese-c069ae7f-67d8-407d-94a7-be6f5f4e6bd0.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Stop dal 25 gennaio

Cina, scuole chiuse in anticipo a Pechino per nuova ondata del Covid-19

Cresce il rischio di ripresa dell'epidemia: diversi focolai sono emersi in alcune parti del Paese. Chiusure in vista del capodanno lunare e della festa di primavera

Condividi
Pechino chiude in anticipo di due settimane le scuole, nell'ambito delle misure per contrastare la nuova ondata di covid-19: la commissione istruzione municipale, riunitasi oggi per adottare le misure finali, ha fissato a lunedì 25 gennaio la chiusura delle scuole e degli asili ancora aperti in vista della festività del capodanno lunare, che parte il 12 febbraio.

In base al nuovo calendario, la riapertura è prevista dal primo marzo, ma la decisione finale sarà adottata dalle autorità in base all'andamento dell'epidemia. L'insegnamento proseguirà online.

La Cina sta affrontando rischi crescenti dall'epidemia di Covid-19 dopo che diversi focolai sono emersi in alcune parti del Paese in vista della festa di primavera, ha detto oggi in una conferenza stampa a Pechino Mi Feng, funzionario della commissione sanitaria nazionale, affermando che nel corso della scorsa settimana si sono verificati 757 casi trasmessi localmente nella Cina continentale.

Il funzionario ha aggiunto che il numero di persone fra loro in stretto contatto sotto osservazione medica ha raggiunto il massimo negli ultimi dieci mesi. Mi ha detto che i focolai recentemente riportati si sono verificati principalmente in aree rurali, aggiungendo che la diffusione del virus nelle famiglie, nelle comunità e nelle scuole ha posto una sfida agli sforzi di contenimento della malattia. 

Un totale di 458 centri di osservazione a Shijiazhuang, capoluogo della provincia di Hebei della Cina settentrionale, vengono utilizzati per l'isolamento centralizzato per contenere la diffusione di Covid-19, hanno dichiarato oggi le autorità locali.

Meng Xianghong, vice sindaco di Shijiazhuang, ha detto in una conferenza stampa che alle 12 di oggi, un totale di 34.029 persone sono state messe in quarantena nei centri. La commissione sanitaria provinciale afferma che ieri la provincia dello Hebei ha riportato 20 casi confermati di Covid-19 trasmessi localmente e quattro casi asintomatici trasmessi localmente, tutti trovati a Shijiazhuang.