Original qstring: refresh_ce | /dl/archivio-rainews/articoli/pozzallo-migranti-peschereccio-25b7beff-f601-413c-911d-58d0b8990a82.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Sicilia

Migranti: in 400 su peschereccio incagliato in secca Pozzallo

Condividi
Un peschereccio con diverse centinaia di migranti a bordo si è incagliato in una secca del porto di Pozzallo, nel Ragusano. Secondo una prima stima sarebbero in circa 400.

Sul posto stanno operando mezzi della capitaneria di porto, della guardia di finanza, della polizia e dei carabinieri.

Il sindaco Roberto Ammatuna è in contatto con la prefettura di Ragusa per la sistemazione dei migranti.

Cinque imbarcazioni stanno manovrando attorno al peschereccio rimasto incagliato a circa 50 metri dalla scogliera frangiflutti del molo di levante del porto di Pozzallo. Il mare è agitato e i soccorsi sono resi difficoltosi dal forte vento. L'imbarcazione appare al momento stabile. Tutte le imbarcazioni del contingente navale militare di stanza sono in mare per dare assistenza.

Vista la difficoltà a liberare l'imbarcazione si sta valutando l'ipotesi di trasbordare i migranti sui gommoni della Capitaneria di Porto per trasferirli sulla terraferma.

E' cominciato alle 23 circa il trasbordo dei migranti dal peschereccio. Una cinquantina di profughi sono stati trasferiti in banchina dopo essere stati raccolti dai gommoni della Capitaneria che li ha poi trasbordati su un rimorchiatore. Le operazioni di soccorso dovrebbero andare avanti per tutta la notte.Il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, che sta coordinandola macchina dell'accoglienza tenendosi in contatto con la Prefettura di Ragusa, ha detto che i migranti saranno ospitati nella palestra comunale dove saranno sottoposti ai controlli sanitari anti covid prima di essere trasferiti su una navequarantena.