Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/presidente-sudcoreano-Moon-assegnazione-Nobel-pace-Donald-Trump-091c5646-5b1e-41f7-afd5-fae0ad13130f.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il disgelo tra le due Coree

Il presidente sudcoreano Moon propone di assegnare il Nobel per la pace a Donald Trump

Seul annuncia che da domani smantellerà il sistema di amplificazione adottato per diffondere la propaganda al confine

Condividi
“Donald Trump dovrebbe ricevere il premio Nobel. L’unica cosa di cui abbiamo bisogno è la pace”. Lo ha detto il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in, che secondo quanto riportato da NPR, la radio pubblica statunitense, stava rispondendo, in una riunione con il suo staff, alla lettera di Lee Hee-ho, vedova dell’ex presidente sudcoreano Kim Dae-jung, che si era visto assegnare il riconoscimento nel 2000 per la “Sunshine Policy” e il disgelo voluto da Seul che portò al primo summit tra le due Coree. Moon si è detto "fiducioso che una nuova era di pace si sta aprendo nella penisola coreana".

Solo pochi giorni fa Moon si è incontrato con il suo omologo Kim Jong-un al confine tra i due Paesi, compiendo un passo storico per mettere fine ad una guerra che non si era mai conclusa, dato che nel 1953 era stato firmato solo un armistizio. Nelle prossime settimane, lo stesso Trump dovrebbe incontrare il leader nordcoreano.

Per favorire ulteriormente il processo di pace, la Corea del Sud ha anche annunciato che da domani comincerà a smantellare il sistema di amplificazione utilizzato per la diffusione di messaggi di propaganda al confine, attivo dal 1963 e spento la scorsa settimana. Sabato, invece, Pyongyang sposterà le lancette dei propri orologi in avanti di 30 minuti, per adeguarsi al fuso orario di Seul.