Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/puglia-riaprono-scuole-elementari-e-medie-e5672dea-5ea9-4f7a-acd8-aa0ea629bc54.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Cambio di rotta

Scuola, Emiliano firma ordinanza: in Puglia riaprono elementari e medie

A seguito di ricorsi e ordinanze da parte del Tar e polemiche da parte dei cittadini la decisione del governatore pugliese dopo la chiusura di tutte le aule voluta a fine ottobre. Dad resta per le scuole superiori in applicazione dell'ultimo dpcm del 3 novembre scorso

Condividi
Cambio di rotta in Puglia sulle direttive scolastiche. Gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado possono tornare in classe già da domani, mentre per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado proseguono le lezioni a distanza.

È quanto prevede la nuova ordinanza firmata in serata dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. "Con decorrenza dal 7 novembre 2020 - si legge - e sino a tutto 3 dicembre 2020, l'attività didattica si deve svolgere in applicazione del Dpcm 3 novembre 2020".  

Dunque l'ordinanza di Emiliano mette ordine sulle risposte del Tar ai ricorsi presentati dai cittadini in merito alla chiusura indiscriminata delle scuole voluta dallo stesso governatore a fine ottobre, in controtendenza rispetto all'ultimo dpcm del 3 novembre scorso.

Da giorni - infatti - famiglie e sindacati manifestavano contro la decisione del presidente.

La terza sezione del Tribunale amministrativo di Bari aveva accolto il ricorso presentato dal Codacons di Lecce e da alcuni genitori della Provincia che chiedeva di sospendere l'ordinanza di Emiliano e riaprire gli istituti perché, si leggeva nella motivazione, "Interferisce in modo non coerente con il nuovo Dpcm". La seconda sezione di Lecce, invece, respingeva l'ordinanza e stabiliva la chiusura delle scuole perché, spiegava, "prevale il diritto alla salute".