Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/renzi-Spero-che-nel-2016-la-crescita-Pil-torni-ai-livelli-di-media-Ue-8e1177a7-804c-4dc7-a2a7-45e968c26059.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Intervista a Rtl 102.5

Renzi: "Spero che nel 2016 la crescita del Pil torni ai livelli di media Ue"

Tanti i temi toccati nell'intervista: dalle unioni civili alle pensioni, dalla Libia ai trasporti, dal caso Totti-Spalletti all'Oscar a Morricone

Condividi
Renzi ospite 102.5
"Spero che nel prossimo anno possiamo tornare ai livelli di media europea" per quel che riguarda la crescita del Pil. Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, ospite di Rtl102.5., ricordando che "l'Italia ha avuto nel
2012 con il governo Monti una crescita negativa. Nel 2013 con il governo Letta ha avuto -1,9. Ora siamo a +0,8. E' poco. Certo, ma questo perché l'Italia ha dovuto tagliare moltissimo la spesa pubblica, di 25 mld, che anche se molti erano sprechi erano soldi che comunque andavano nel Pil. E' chiaro che se noi abbiamo meno soldi degli altri da spendere la crescita è più bassa". Sulle anticipazioni di un report severo della Ue sull'Italia, Renzi dice: "Non mi arrabbio se la commissione Ue fa quei documenti, li fa per tutti".

Pensioni: smentisco intervento su reversibilità
Un intervento sulla reversibilità delle pensioni? "E' la classica notizia che si autoalimenta. Non c'è nessun intervento, smentisco totalmente".  

"Il vero tema delle pensioni è la minima, non certo la reversibilità" dice il premier. E a chi gli chiede se il governo interverrà risponde: "No, perché quando lo dico poi lo faccio. Per il momento non siamo nelle condizioni di farlo. E' una priorità ma purtroppo i soldi non li stampiamo".

"Nel 2016 vogliamo diminuire il rapporto debito-pil come scelta di serietà verso i nostri figli e non vogliamo continuare a spendere i soldi che non ci sono. Abbiamo ridotto il carico sul lavoro e ridotto le tasse come priorità, speriamo che si riesca a rimettere in moto l'economia reale e ripartire", sottolinea.

Unioni civili: meglio un pezzo oggi che tutto domani
"Dovendo scegliere tra il tutto mai e un pezzo oggi e' meglio fare un pezzo oggi, altrimenti il rischio e' la paralisi". Cosi' il presidente del Consiglio a proposito delle unioni civili e allo stop sulla stepchild adoption. Entro la settimana, ha aggiunto, "vorrei chiudere la questione al Senato e andare di corsa alla Camera. Credo che non si possa continuare a tergiversare e a prendere in giro la gente. La preoccupazione e' che si continui a giocare sulla pelle delle persone, che si continuino a fare delle promesse".

Libia: ok a droni Usa se obiettivo sono terroristi
"Si vedono piccoli spiragli in Siria, sono ore decisive per il governo in Libia: la priorità è diplomatica poi se abbiamo prove di potenziali attentatori è evidente che l'Italia fa la sua parte come tutti gli altri" ha detto Renzi a proposito dell'autorizzazione concessa dal governo italiano al decollo dei droni Usa dalla base siciliana di Sigonella.

"Come ha già detto il ministro Pinotti, le autorizzazioni" al decollo dei droni "sono caso per caso: se si tratta di fare operazioni contro terroristi e potenziali attentatori Isis c'è uno stretto rapporto con  nostri alleati e siamo in grande sintonia".

Salerno Reggio-Calabria
La Salerno-Reggio Calabria aprira' il 22 dicembre, "cosi' mi hanno promesso le aziende", "mi hanno assicurato che sarà cosi'". Interviene anche su questo tema Matteo Renzi, ricordando l'esperienza dell'inaugurazione della variante di valico.

Servizio pendolari a volte da terzo mondo
"Ieri ho visto Delrio e gli ho chiesto di migliorare il servizio per i pendolari. Abbiamo servizi che vanno alla stragrande, come il Frecciarossa. Poi abbiamo il servizio per i pendolari che in alcuni punti funzionicchia, in altri è totalmente inaccettabile ed è da terzo mondo" ha sottolineato il premier.

Caso Totti-Spalletti
"E' una vicenda complicatissima e stando a Roma ci si rende conto che quel che succede tra il capitano e il mister è talmente problematico che nessuno si può permettere di mettere bocca, soprattutto i non romanisti non si possono permettere di dare giudizi" dice Renzi, rispondendo a una domanda sulla vicenda che ha coinvolto il capitano della Roma Francesco Totti e l'allenatore Luciano Spalletti. "Sono stato diplomatico e sono riuscito a svicolare la domanda sulla Roma - sorride il premier - perché qualunque cosa tu risponda sei finito".

"Durante la discussione sulla Brexit al Consiglio europeo, il Tottenham stava vincendo a Firenze e questo non deponeva bene per le trattative con Cameron: ci ha pensando un gran gol di Bernardeschi", scherza ancora da tifoso della Fiorentina.

Scandaloso Morricone non abbia ancora vinto Oscar per film
"A Morricone mando un in bocca al lupo galattico. L'ho incontrato qualche giorno fa con Tarantino: sono rimasto sconvolto a scoprire che non ha mai ricevuto un Oscar se non alla carriera, neanche per quella magnifica colonna sonora di 'Mission', che ha segnato la mia generazione. Non ha preso l'Oscar neanche in quel caso lì, per me è un assoluto scandalo. Ha avuto un Oscar alla carriera, sarebbe bello se lo prendesse ora". Lo ha detto il premier a proposito della nomination del compositore italiano per la colonna sonora di "The hateful eight".