Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/renzi-israele-visita-e7339ddd-46eb-4831-ad6d-296428a400ae.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il premier invita Netanyahu all'Expo

Renzi: Italia sostiene accordo sull'Iran, ma sicurezza di Israele è cruciale

Il presidente del Consiglio è in visita in Israele. Da Tel Aviv ribadisce la collaborazione tra i due Paesi, soprattutto in politica estera; sul futuro dell'Italia invita a pensare alle idee e non solo alle riforme

Condividi
(foto ansa)
Italia e Israele hanno posizioni "diverse" riguardo all'accordo sull'Iran. L'Italia sostiene questo compromesso ma ritiene che la sicurezza di Israele sia un dovere e un diritto. Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi al premier Benyamin Netanyahu da Israele, aggiungendo: "La sicurezza di Israele è la sicurezza dell'Europa e anche la mia: abbiamo un destino comune da condividere".

"L'accordo con l'Iran - ha detto invece Netanyahu - rappresenta una grande minaccia per Israele, l'Europa e tutto il mondo e metterà Teheran in condizione di avere a disposizione decine di armi atomiche entro 10 anni". In conferenza stampa con Renzi ha ribadito: "E' un cattivo accordo ed è un errore storico".

Antisemitismo sfruttato dal terrorismo
Dal Museo della Shoah, Yad Vashem, Renzi avvicinandosi alla fiamma che ricorda i 6 milioni di vittime ha detto: "Abbiamo la responsabilità del ricordo e dell'impegno quotidiano, giorno dopo giorno". E poi ha invitato a "impegnarci per lottare contro l'antisemitismo perché è una minaccia per la pace e può essere sfruttato dal terrorismo". 

Modello di innovazione
E' da Tel Aviv che il presidente del Consiglio ha rivolto un pensiero ad Israele che per "l'Italia potrebbe essere un modello da seguire". "Nei prossimi anni - ha aggiunto riferendosi soprattutto all'innovazione - il futuro per l'Italia non sarà una discussione continua sulle riforme, ma d'immaginare nuove idee e noi dobbiamo cercare di rafforzare questo ponte".

Legami in politica estera
"Israele è il paese delle nostre radici, delle radici di tutto il mondo e anche il paese del nostro futuro", ha ribadito parlando all'Università. Il presidente del Consiglio ha poi assicurato che i legami tra Italia e Israele "sono molto forti, in particolare in politica estera".

L'invito a Expo
 "Ti aspetto, con Sara (moglie di Netanyahu, ndr), a Milano in agosto per l'Expo e poi anche a Firenze in futuro". Renzi ringraziando il premier Netanyahu per l'accoglienza nel Paese lo ha invitato a Milano. Un invito che Netanyahu ha accolto confermando che "sarà all'Expo", un evento di "grande successo", ha aggiunto. "Grazie per la tua partecipazione", ha ribattuto Renzi ricordando il motto dell'Expo - 'nutrire il pianeta'- e le "grandi opportunità per incrementare la nostra amicizia".