Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/ristori-dl-gualtieri-famiglie-imprese-governo-88526c94-9404-407b-b6a1-d78c3fa3692a.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Misure per le Regioni chiuse

Dl Ristori bis, Gualtieri: "Famiglie e imprese al centro dell'azione di governo"

Il ministro dell'economia: "Rapido sostegno alle categorie più colpite, bonifici entro due settimane"

Condividi
"La protezione dei lavoratori, delle imprese e delle famiglie che fanno sacrifici in questa fase così difficile per il Paese è al centro dell'azione del Governo". Lo sottolinea il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, in un lungo e articolato post su Facebook in cui elenca le principali misure approvate. Per questo, prosegue, "in modo tempestivo, interveniamo nuovamente per assicurare un rapido sostegno economico a tutte le categorie più colpite dalle nuove misure di contenimento adottate con l'ultimo Dpcm. Con questo obiettivo - spiega - il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Ristori Bis, con cui rafforziamo tutti quegli strumenti di sostegno che si sono rivelati più veloci ed efficaci per aiutare le attività economiche interessate dalle restrizioni".

Il post del ministro
"
Abbiamo disposto una nuova tranche di contributi a fondo perduto, garantendo il 200% del contributo già ricevuto sulla base del decreto Rilancio a tutti gli esercizi commerciali e le attività che dovranno chiudere nelle zone rosse e arancioni del Paese. Sempre in modo automatico, senza bisogno di fare alcuna domanda, direttamente sui conti correnti delle imprese interessate dalle misure restrittive. La rapidità della prima serie di pagamenti già effettuati dall’Agenzia delle Entrate sulla base del primo decreto Ristori ci rende fiduciosi di riuscire a effettuare i bonifici entro due settimane. Inoltre, abbiamo ampliato la lista dei settori che beneficeranno dei ristori su base nazionale. Come per il precedente decreto, tutti coloro che non hanno usufruito del precedente contributo, e che quindi non riceveranno il pagamento in automatico, potranno alla fine del mese presentare domanda sul sito dell’Agenzia delle Entrate".


La protezione dei lavoratori, delle imprese e delle famiglie che fanno sacrifici in questa fase così difficile per il...

Pubblicato da Roberto Gualtieri su Sabato 7 novembre 2020


Continua Gualtieri: "Il virus è veloce, e dobbiamo necessariamente esserlo anche noi. Prevediamo la costituzione di un fondo per ristorare le perdite subite dalle attività economiche che hanno sede nei centri commerciali e per le industrie alimentari. Per sostenere le filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura, prevediamo la totale decontribuzione anche per il mese di dicembre, oltre al mese di novembre già inserito nel primo dl Ristori. Con una dotazione di 100 milioni di euro, creiamo inoltre un fondo per i soggetti del terzo settore che non rientrano fra i beneficiari del contributo a fondo perduto". 

"La fase che stiamo attraversando deve vederci tutti concentrati ed impegnati nel piegare la curva dei contagi. La salute degli italiani è la nostra priorità. Il Governo sostiene le famiglie, i lavoratori e le imprese con uno sforzo straordinario che non ha precedenti. E lo farà finché sarà necessario. Continuiamo a combattere e resistere insieme, con questo spirito di solidarietà e coesione, per lasciarci alle spalle l’emergenza covid e ritornare a guardare al futuro".