Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/roma-cede-parte-solaio-liceo-virgilio-nessun-ferito-edificio-evacuato-dcdb9a92-3705-432d-9127-bd756781e223.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Associazione presidi: il Virgilio aveva chiesto controlli

Roma, cede parte solaio al liceo Virgilio. Nessun ferito, edificio evacuato

Il crollo, secondo le prime informazioni, non avrebbe riguardato nessuna classe ma gli studenti per precauzione sono stati allontanati dall'edificio

Condividi
Una parte di un solaio del liceo Virgilio, nel centro di di Roma, ha ceduto in tarda mattinata. Non ci sono feriti.

Il crollo, secondo le prime informazioni, non avrebbe riguardato nessuna classe ma gli studenti per precauzione sono stati allontanati dall'edificio. Tre le aule, insieme alla biblioteca e ad un laboratorio, che rimarranno chiuse nei prossimi giorni.

Sul posto i Vigili del Fuoco che stanno effettuando un sopralluogo nella struttura e i Carabinieri. La preside del liceo romano ha assicurato che "i ragazzi sono tutti in sicurezza". 

La preside del liceo romano, Carla Alfano,  in sopralluogo con i vigili del fuoco per verificare l'entità del crollo. Mentre l'assessore municipale alla scuola, Giovanni Fig Talamanca riferisce: "Sembrerebbe un cedimento localizzato della copertura a tegole. Stiamo cercando di metterci in contatto con gli uffici della Provincia".

Preside, crollo sotto peso incuria
"Ci sono due ali della scuola: un'ala antica del 500 che da' su via Giulia, una degli anni '30 dell'architetto Piacentini che da' su lungotevere. Ad aver ceduto e' una piccola parte delle tegole della copertura del tetto dell'ala antica, che si è piegata sotto il peso dell'incuria. Siamo in attesa che la Provincia intervenga". Così all'ANSA la preside del Virgilio Carla Alfano. 

Associazione presidi, il Virgilio aveva chiesto controlli 
 "Da quanto mi risulta il Virgilio aveva già fatto richiesta negli anni di intervenire per consolidare quella parte dell'edificio dove oggi è crollato il tetto. Avevano inoltrato la domanda prima alla Provincia e poi alla Citta Metropolitana senza ottenere risposte soddisfacenti". Lo dichiara, interpellato dall'Agi, Mario Rusconi, presidente dell'Associazione Presidi Lazio, dopo il crollo di una parte del tetto del liceo classico Virgilio di Roma. "Da mesi continuiamo a chiedere uno screening degli istituti cittadini per monitorare il livello di sicurezza - prosegue - in buona parte sono precedenti agli anni Settanta, quando non edifici storici come nel caso del Virgilio".

Miur: non ci sono state richieste interventi su virgilio
"Con riferimento al caso del liceo Virgilio di Roma, secondo quanto risulta dai dati dell'Anagrafe ministeriale dell'edilizia scolastica, la Città metropolitana di Roma non ha fatto richieste al Miur per il finanziamento di interventi strutturali di manutenzione in questa scuola. Il Virgilio risulta invece destinatario di 42.000 euro per l'adeguamento alla normativa antincendio, finanziati attraverso lo sblocco del patto di stabilità". Lo rende noto il ministero dell'Istruzione. "La Città Metropolitana - si legge in una nota - ha fatto poi domanda per le indagini diagnostiche sui solai, ricevendo 277.000 euro per 32 interventi già finanziati, ma il Virgilio non è indicato come prioritario fra quelle richieste. La Città metropolitana di Roma ha infatti candidato 57 scuole e il Virgilio è la cinquantaduesima in graduatoria".