Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/sala-week-end-procede-bene-se-continua-cosi-tornera-asporto-alcol-f7703e33-eb6e-40bc-9fa0-5a32d5b0867f.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Fase 2

Sala: "Week end procede bene, se continua così tornerà asporto alcol"

Il sindaco di Milano è tornato sull'ordinanza della settimana scorsa, che vieta l'asporto di alcolici e superalcolici dopo le 19. E sulla manifestazione di ieri dei gilet arancioni dice: "è plausibile che dovremo confrontarci con una serie di proteste legittime, illegittime e dovremo tutti avere la forza e la pazienza di ascoltare tutti

Condividi
"Le cose stanno procedendo bene per cui mi auguro che si continui così in queste serate di questo anomalo ponte del 2 giugno. Se tutto continuerà così, io tornerò sui miei passi e tornerò a permettere anche l'asporto" delle bevande alcoliche. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel consueto video sulle sue pagine social dove ha tracciato un bilancio delle serate in questo ponte del 2 giugno alla luce dell'ordinanza che vieta l'alcool da asporto dopo le 19. "Il weekend sta procedendo bene, con molto ordine e ringrazio tutti coloro che stanno interpretando questa necessità ancora di prudenza nelle nostre vie", ha concluso.

Manifestazione gilet arancioni, ci saranno proteste, va mantenuto il buonsenso 
Nelle prossime settimane e mesi "è plausibile che dovremo confrontarci con una serie di proteste legittime, illegittime e dovremo tutti avere la forza e la pazienza di ascoltare tutti. Certo che mantenere un comune buonsenso in questa fase non sarebbe sbagliato". Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha parlato della manifestazione dei gilet arancioni che si è tenuta ieri in piazza Duomo, dove non sono state rispettate le misure di sicurezza per il contenimento del Covid, nel video sulle sue pagine social. "La manifestazione di ieri dei cosiddetti gilet arancioni ha suscitato molte proteste e polemiche comprensibili - ha aggiunto -. Per quanto riguarda la qualità della manifestazione, cosa volete che vi dica, leggetevi un po' le idee di questi signori in piazza. L'idea forte sembra essere quella del ritorno alla lira, bisognerebbe chiedere loro se a questo punto l'Italia dovrebbe rinunciare subito ai fondi europei". Il sindaco ha poi replicato ai cittadini che hanno dato la colpa al Comune per quello che è successo in piazza. "Chi autorizza" sono "prefettura e questura"  e "se ne avessero bisogno, chiedono il supporto della Polizia locale. Da quello che mi ha detto il prefetto ieri i manifestanti si erano impegnati a mantenere distanze e norme di sicurezza - ha concluso -. Se volete imputare la responsabilità al Comune, va bene, non c'è problema però è importante anche che si sappia come funzionano certi sistemi".