Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/torino-giovane-marocchino-picchiato-a-morte-droga-prostituzione-dfa2f059-2dd0-4e47-9c16-f78b1ecd4e3e.html | rainews/live/ | true
ITALIA

La vittima: Said Wahdoud, 24 anni

Torino, in dieci contro uno: pestato a morte un giovane marocchino. Due fermati

E' successo nel quartiere Lucento, probabilmente sullo sfondo ci sono lo spaccio o un giro di prostituzione legato alla criminalità locale. Accerchiato e preso a calci e pugni, il giovane è morto prima dell'arrivo dei soccorsi. Fermati due stranieri, si cercano gli altri aggressori. 

Condividi
Torino
Prima è stato accerchiato da un gruppo di persone, probabilmente dieci. E poi massacrato di botte. Said Wahdoud, un giovane marocchino di 24 anni, è morto così nella notte torinese, nel quartiere Lucento. A raccontare la dinamica sono stati alcuni testimoni oculari: colpito brutalmente a calci e pugni la vittima avrebbe cercato invano di difendersi.
 
Fermati un albanese e un bulgaro
Sono due le persone fermate, un albanese e un bulgaro, ma la polizia cerca anche gli altri membri del branco che hanno picchiato a morte il giovane. Per risalire alla loro identità il sostituto procuratore di Torino sta interrogando i due fermati.
 
Lo sfondo: droga o prostituzione
Secondo una prima ipotesi degli investigatori, a fare da sfondo all’omicidio del giovane ci sarebbe la criminalità di quartiere legata allo spaccio di droga o ad un giro di prostitute.