Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/trump-restrizioni-voli-b9dd6c19-1f01-4ce9-a682-b4093b68f857.html | rainews/live/ | true
SALUTE

Da venerdì

​Coronavirus, Trump: "Sospesi voli dall'Europa per 30 giorni"

Niente più  ingressi dall'Europa, Trump sospende i voli per 30 giorni e annuncia sgravi fiscali per i lavoratori americani. Leader Ue non consultati né avvertiti. I vertici dell'Unione europea replicano: azioni unilaterali sono sbagliate

Condividi
Il presidente Donald Trump ha annunciato la sospensione dei voli dall'Europa per 30 giorni a cominciare da venerdì alle 24, come misura per contrastare il diffondersi del coronavirus. Trump ha precisato che queste restrizioni riguarderanno persone e merci.

"Stiamo parlando - ha indicato - di tutto ciò che arriva dall'Europa". Dal bando è escluso il Regno Unito. 

Trump ha poi criticato l'Europa per non aver agito in modo sufficientemente veloce per affrontare il "virus straniero" e ha sostenuto che i focolai americani sono stati "seminati" da viaggiatori europei. "Abbiamo fatto una mossa salvavita con la Cina, ora dobbiamo intraprendere la stessa azione con l'Europa", ha detto.

I leader europei non sono stati avvenrtiti né consultati sulla misura. "Non c'era tempo, bisognava fare in fretta", si è giustificato Trump. 

Trump ha chiesto al Congresso immediati tagli delle tasse in busta paga ai lavoratori che sono ammalati, che sono in quarantena o che si stanno prendendo cura di altri contagiati. "Spero che prenderà questa richiesta in considerazione e intanto ho chiesto al Tesoro di far slittare i pagamenti delle tasse per gli individui più colpiti".

La misura, ha precisato, rappresenterebbe un'iniezione di liquidità da 200 miliardi nell'economia americana. Il presidente americano ha annunciato di aver ordinato di fornire capitali e liquidità alle piccole e medie aziende colpite, nonché prestiti agevolati. 

"Questa è una situazione "transitoria": ha sottolineato il presidente americano parlando alla nazione dallo studio ovale sull'emergenza coronavirus.

Ue: disapproviamo la decisione unilaterale Usa sui voli
"Il coronavirus è una crisi globale, non limitata ad alcun continente, richiede la collaborazione e non azioni unilaterali. L'Ue disapprova il fatto che la decisione degli Stati Uniti di imporre un divieto di viaggio sia stata presa unilateralmente e senza consultazione. L'Unione europea sta agendo con forza per limitare la diffusione del virus". Così in una nota congiunta la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel.