Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/usa-congresso-invita-papa-francesco-a-washington-12dca36b-f4b9-497c-a54a-1a0a3d4002d1.html | rainews/live/ | true
MONDO

L'invito in una lettera a Bergoglio

Il congresso Usa cerca il miracolo e invita il Papa

Lo speaker della Camera dei Rappresentanti John A. Boehner invita Bergoglio a Washington per parlare al Parlamento. Se accettasse sarebbe la prima volta nella storia

Condividi
Il Congresso americano spera nel miracolo e invita Papa Bergoglio a Washington. Se succedesse sarebbe la prima volta nella storia. Mai prima d'ora un capo della Chiesa Cattolica ha varcato le porte del Parlamento.

L'invito è stato avanzato dallo speaker della Camera dei Rappresentanti, il repubblicano John A. Boehner che ha espresso ammirazione per la capacità di Bergoglio nel portare gli americani - al di là di appartenenze religiose e ideologiche -a riflettere su giustizia sociale e diritti umani.



"Papa Francesco ha ispirato milioni di americani con il suo spirito pastorale e l'etica di servizio, spingendo tutte le persone a condurre una vita di misericordia, perdono, solidarietà e umile servizio" ha spiegato Boehner nell'e-mail con la quale ha annunciato di aver invitato il Santo Padre a parlare al Congresso. "I suoi appelli instancabili per proteggere i più vulnerabili, i malati, i disoccupati, i poveri hanno risvegliato i cuori in ogni continente".

Boehner ha recentemente dato una spallata all'amministrazione Obama criticandola per il "capitalismo clientelare " e la " centralizzazione del potere politico nelle istituzioni del nostro governo federale". Ha inoltre preso di mira i programmi assistenziali del governo dicendo che sarebbero in contrasto con quanto sostenuto dal Papa per aiutare i più fragili.

Gli americani, ha detto Boehner, "hanno abbracciato il messaggio di Papa Francesco" secondo cui "non possiamo assolvere le nostra responsabilità verso i poveri con una mentalità che si basa su calcoli aziendali. Ma solo con la carità personale da un lato e politiche inclusive dall'altro".