Original qstring:  | /dl/archivio-rainews/articoli/usa-giovedi-vaccino-pfizer-da-dodicenni-cd662f19-ec76-4cc2-be8f-fdb6a9b2faa6.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Usa, da giovedì vaccino Pfizer anche ai ragazzi a partire da 12 anni

Condividi
L'autorizzazione per la somministrazione del vaccino anti-Covid di Pfizer/BioNTech è stata estesa agli adolescenti di età compresa tra 12 e 15 anni negli Stati Uniti. Lo ha annunciato l'Agenzia del farmaco degli Stati Uniti (Fda). Il vaccino è stato finora autorizzato in via di emergenza per le persone di età pari o superiore a 16 anni. Ora può essere somministrato a milioni di adolescenti in più, sotto forma di due iniezioni contenenti le stesse dosi del vaccino per adulti.

Le prime iniezioni potrebbero così iniziare già giovedì prossimo, ha detto Peter Marks, un funzionario della Fda, in una conferenza stampa. Mercoledì il Canada è diventato il primo paese ad autorizzare il vaccino per questa fascia di età. Anche l'Agenzia europea per il farmaco (Ema) sta studiando questa estensione del vaccino Pfizer per gli adolescenti. 

"Se siete genitori e volete proteggere vostro figlio, o un adolescente che vuole essere vaccinato, la decisione di oggi è un ulteriore passo verso questo obiettivo", ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. L'inquilino della Casa Bianca aveva già sottolineato nei giorni scorsi il ruolo cruciale di questa autorizzazione per il proseguimento della campagna vaccinale negli States, il cui ritmo sta attualmente rallentando. In questo caso si punta molto sulle farmacie, almeno ventimila delle quali dovrebbero essere in grado di vaccinare gli adolescenti molto rapidamente. Le dosi verranno inoltre inviate ai pediatri, utilizzando un'accurata catena di consegna "a causa delle condizioni di conservazione del vaccino", che deve essere mantenuto a una temperatura molto bassa, ha spiegato Janet Woodcock.