Coronavirus nel mondo

Negli Usa quarantena ridotta a 5 giorni per asintomatici. Francia e Regno Unito verso nuova stretta

Center for disease control and prevention: nuove linee guida "motivate dalla scienza". Israele si appresta ad allentare le restrizioni ai viaggi: via dalla "Lista rossa" anche l'Italia

Negli Usa quarantena ridotta a 5 giorni per asintomatici. Francia e Regno Unito verso nuova stretta
Getty
Coda per il test anticovid a Los Angeles

Negli Stati Uniti le autorità sanitarie hanno ridotto della metà la durata consigliata dell'isolamento in caso di contagio asintomatico al Covid, da dieci a cinque giorni, raccomandando l'uso della mascherina quando si è insieme ad altre persone per almeno i successivi cinque giorni. Intanto, il presidente Joe Biden ha sollecitato gli americani a non farsi prendere dal panico. 

Parlando della variante Omicron in rapida diffusione, Biden ha affermato che alcuni ospedali statunitensi potrebbero essere "invasi", ma il paese è generalmente ben preparato per affrontare l'ultima ondata. 

Le raccomandazioni del Center for disease control and prevention (Cdc), che riducono l'isolamento per i casi asintomatici, consentono alle persone di tornare al lavoro, riducendo al minimo la prospettiva di una carenza di manodopera di massa in parti chiave dell'economia. Le raccomandazioni, che non sono vincolanti ma seguite da vicino dalle imprese e dai politici statunitensi, suggeriscono inoltre che il periodo di isolamento di cinque giorni sia "seguito da cinque giorni in cui si indossa una maschera quando si è in presenza di altri". 

L'agenzia ha affermato che le nuove linee guida sono state "motivate dalla scienza", che ha dimostrato che la maggior parte della trasmissione di Covid-19 si verifica all'inizio del corso della malattia, generalmente uno o due giorni prima dell'insorgenza dei sintomi e nei due o tre giorni dopo.

Francia verso revisione della quarantena e nuove restrizioni

Il Governo francese aggiusterà le regole di quarantena per le persone positive al Covid-19 e per i loro contatti. La durata verrà precisata entro la fine della settimana. "Le caratteristiche di Omicron ci inducono, su consiglio delle autorità sanitarie, a rivedere le nostre misure sull'isolamento", ha dichiarato il primo ministro Jean Castex, aggiungendo che l'esecutivo darà le nuove "indicazioni entro la fine della settimana".

Castex ha inoltre annunciato che le consumazioni nei bar e cafè francesi non potranno più esser fatte in piedi, ma solamente seduti a partire dal 3 gennaio per le tre settimane successive. "I settori economici impattati da tale decisione saranno indennizzati nel quadro di concertazione che sarà condotta dal ministro dell'Economia, Bruno Le Maire", ha detto ancora Jean Castex illustrando le nuove misure introdotte per fronteggiare la pandemia. Il primo ministro ha inoltre annunciato che la Francia non ritarderà il rientro a scuola dopo le vacanze natalizie e non prevede un coprifuoco a Capodanno.

In Francia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 30.383 nuovi casi di Covid, in aumento rispetto ai 27.697 del giorno precedente, ma sempre molto al di sotto del record segnato il giorno di natale quando per la prima volta è stata superata la soglia dei 100mila contagi. 

Nel Regno Unito misure eterogenee

Nel Regno Unito la situazione sarà eterogenea. Mentre Galles e Irlanda del Nord hanno avviato la chiusura dei locali notturni da domenica e la Scozia si è unita a questa misura da ieri, l'Inghilterra non si vedrà imporre ulteriori restrizioni anti Covid durante la notte di Capodanno. Lo ha deciso il premier britannico Boris Johnson, il che significa che i locali notturni e gli eventi di massa potranno svolgersi come da programma.

Dopo un briefing virtuale con l'ufficiale medico capo dell'Inghilterra, il professor Chris Whitty, e il capo consigliere scientifico del governo, Sir Patrick Vallance, Downing Street ha affermato che i dati continueranno a essere rivisti ma che non saranno prese nuove misure prima del nuovo anno. Johnson e il ministro della Sanità, Sajid Javid, metteranno l'accento sulla responsabilità personale, sottolineando la necessità di indossare le mascherine in casa, mantenere le aree ventilate e fare test prima di vedere i parenti anziani o vulnerabili.

Il ministero della Salute del Regno Unito ha annunciato che il paese ha registrato un record di contagi il giorno di Natale, con 113.628 nuove infezioni. Per la giornata di ieri i dati forniti parlando invece di 98.515 nuovi contagi. In totale, da inizio pandemia i casi sono stati 12.209.991, i decessi 148.003.

Israele riduce la "Lista rossa", fuori anche l'Italia

Israele si appresta ad allentare le restrizioni ai viaggi da e per il Paese, introdotte a causa della variante Omicron, riducendo la cosiddetta "Lista rossa". Questa - secondo i media - l'indicazione del ministero della sanità che deve essere ancora approvata dal governo e dalla Knesset. Dalla "Lista rossa" sarebbero tolti Paesi africani ed Ue - tra cui l'Italia - ma ne resterebbero oltre 10 e tra questi Usa, Canada, Francia, Spagna, Gran Bretagna, con l'aggiunta del Messico. Se approvata, la nuova liberalizzazione - che rimuove il bando per gli israeliani di recarsi in quei Paesi e la quarantena di 7 giorni per chi ritorna - dovrebbe entrare in vigore nella notte tra mercoledì 29 e giovedì 30 dicembre.