Le reazioni dei fan, spiazzati e delusi da una notizia inattesa

L'annuncio dei Coldplay: "Nel 2025 il nostro ultimo album"

Lo rivela Chris Martin, il frontman e cantante del gruppo, a BBC Radio. La band dovrebbe continuare con tour mondiali e concerti live

L'annuncio dei Coldplay: "Nel 2025 il nostro ultimo album"
Ansa
La formazione dei Coldplay: Chris Martin (voce, pianoforte, chitarra acustica), Jonny Buckland (chitarra elettrica), Guy Berryman (basso) e Will Champion (batteria)

Non andranno oltre i 10 album registrati in studio: una delle band mondiali della musica pop ha annunciato che interromperà la produzione di nuovi brani e album dal 2025. Sono i Coldplay, storico gruppo londinese guidato dal frontman Chris Martin, attivi dal 1997. Una notizia che coglie di sorpresa e riempie di dispiacere i loro tanti fan. Quello che uscirà fra tre anni sarà quindi l’ultimo disco nella storia della band. Lo ha annunciato a BBC Radio lo stesso Chris Martin, che per le canzoni del gruppo suona anche il pianoforte e la chitarra acustica.

Precisando subito che il loro non è un addio definitivo, Martin ha chiarito che i Coldplay intendono concentrarsi soprattutto sui tour. Non è in vista, quindi, uno stop definitivo, come accaduto in anni recenti agli Oasis (altra grande band inglese, penalizzata soprattutto dai litigi tra i due fratelli, e leader del gruppo, Liam e Noel Gallagher) o ai REM (nel 2011 lo scioglimento, di comune accordo).

“Forse faremo qualche collaborazione ma il catalogo dei Coldplay, in senso stretto, finirà a quel punto” ha spiegato Chris Martin. La band, formatasi a Londra nel 1997, ha venduto decine di milioni di dischi in tutto il mondo e ricevuto fra i più importanti riconoscimenti in ambito musicale. Tra i loro più importanti successi, The Scientist, Speed of Sound, Viva la vida, Paradise, A Head Full of Dreams e tanti altri.

Intanto i fan ne discutono sul sito di social news Reddit: “Non devono fermarsi”, scrive uno dei tanti, mentre qualcuno si lascia andare al cinismo: “Torneranno nel 2030 per fare più soldi con un nuovo batterista o chitarrista, proprio come tutte le altre grandi band prima di loro”. Al di là di come stiano realmente le cose, quel che è certo è lo stop ufficiale alla nuova produzione musicale.