Oggi l'ok del Parlamento

Malta legalizza la cannabis ricreativa

È il primo paese dell'Unione Europea a prendere questa decisione: in Spagna e Paesi Bassi, infatti, la marijuana stata in qualche misura depenalizzata, ma resta fuorilegge

Malta legalizza la cannabis ricreativa
Ansa
Una veduta di Malta

Fino a sette grammi di cannabis in tasca, fino a quattro piante in casa. Sono i paletti della legge approvata oggi dal Parlamento maltese e un attesa di firma del presidente della Repubblica George William Vella, un medico che in passato si è detto contrario alla legalizzazione. Il traffico di droga "rimarrà illegale", ha sottolineato il primo ministro Robert Abela.

La riforma presentata dal governo laburista è stata approvata con 36 voti a favore e 27 contrari, espressi dall'opposizione del Partito Nazionalista.

Malta diventa così il primo paese dell'Unione Europea a legalizzare la marijuana per uso ricreativo: in Spagna e Paesi Bassi, infatti, la pianta psicotropa è stata in qualche misura depenalizzata, ma resta fuorilegge.

In Italia la depenalizzazione è oggetto di un disegno di legge all'esame della Camera dei deputati e, al contempo, di una proposta di referendum la cui raccolta firme è stata completata lo scorso autunno.