Covid, Tunisia impone coprifuoco notturno per due settimane

L' opposizione protesta: "È solo per soffocare il dissenso politico"

Covid, Tunisia impone coprifuoco notturno per due settimane
Gettyimages
Tunisia, scatta il coprifuoco per due settimane

La Tunisia imporrà nuovamente il coprifuoco notturno e vieterà tutti gli assembramenti per due settimane a partire da domani per contrastare la rapida diffusione del Covid: lo ha affermato oggi il governo imponendo una decisione che i critici hanno denunciato come finalizzata a fermare le proteste. Il divieto di assembramenti e la richiesta di evitare spostamenti all'interno del Paese salvo emergenze arrivano due giorni prima di una manifestazione programmata contro il presidente, Kais Saied, indetta dai maggiori partiti politici. La Tunisia ha imposto il coprifuoco durante la prima ondata della pandemia nel 2020 e di nuovo per gran parte dell'anno scorso, ma lo ha revocato a settembre quando i contagi del coronavirus sono diminuiti. Il nuovo coprifuoco sarà in vigore per almeno due settimane e durerà dalle 22 alle 5, ogni notte.

Le autorità hanno anche deciso di posticipare o annullare tutti gli eventi, sia programmati all'aperto che al chiuso, di intensificare il controllo del pass sanitario e di accelerare con la campagna di vaccinazione. Il governo, oltre a ribadire l'appello a rispettare le norme anti-contagio, ha anche raccomandato l'uso dello smart working dove possibile.

"Saremo in Revolution Street per protestare a qualunque costo", ha commentato ora Ghazi Chaouachi, capo della Corrente Democratica, che occupa 22 dei 217 seggi del parlamento sospeso. Le nuove misure hanno lo scopo di "impedire un'ondata di rabbia popolare che possono fronteggiare solo evocando le condizioni di salute", ha affermato da parte sua il leader del piccolo partito Al Joumhouri, Issam Chebbi.