Kazakistan

Il destino dell’ex presidente kazako Nursultan Nazarbaev è avvolto in un fitto mistero

Scomparso dalla scena pubblica dal 28 dicembre scorso

Il destino dell’ex presidente kazako Nursultan Nazarbaev è avvolto in un fitto mistero
Youtube
Nursultan Nazarbaev durante l'ultima apparizione pubblica

L’ultima comparsa in pubblico dell’ex presidente kazako Nursultan Nazarbaev, che ha conservato il titolo di El Basy (Leader della nazione), risale al 28 dicembre scorso. In quella data Nazarbaev, insieme con il presidente in carica Kassym-Jomart Tokaev, prese parte al summit informale della CSI a San Pietroburgo.

All’uscita dal palazzo, si vede che Nazarbaev barcolla ed è sorretto dal presidente bielorusso Aleksandr Lukascenko e da una guardia del corpo.

Da allora Nazarbaev è scomparso dalla scena pubblica: non è mai comparso in video né si è mai pronunciato sulla crisi in corso in Kazakistan. Nel frattempo è stato estromesso dall’incarico del presidente del Consiglio nazionale di sicurezza e sostituito dal presidente in carica Kassym-Jomart Tokaev.

Sulla sua sorte circolano diverse notizie non confermate né smentite ufficialmente. Il ben informato Alexei Venediktov, direttore della radio “Eco di Mosca”, citando le proprie fonti nel Ministero degli Esteri russo, ha affermato già 2 giorni fa che Nazarbaev era sul punto di espatriare all’estero, presumibilmente in Russia, per “le cure”.

Invece Timur Olevskij, direttore di The Insider, afferma che “l’aereo segreto partito dalla capitale kazaka, è atterrato a Dubai, dove si trovano beni immobiliari della famiglia di Nazarbaev e dell’ex capo del Servizio di sicurezza kazako”. Secondo Olevskij, non si può affermare con certezza che Nazarbaev si trovi a Dubai, ma esiste la probabilità che vi si trovi. A conferma della sua tesi Olevskij comunica che all’agenzia del traffico aereo internazionale Flightradar non arrivano più le notizie sui voli sopra il territorio del Kazakistan. Tuttavia un aereo è stato tracciato. Si tratta di un “business-jet molto raro”. Proprio un tale jet è stato recentemente acquistato dalla Guardia nazionale kazaka.

Intanto nei comunicati governativi kazaki la capitale del paese non è più citata con il nome, Nur-Sultan, bensì come semplice riferimento “capitale del Kazakistan”.

La capitale kazaka, Astana, è stata rinominata Nur-Sultan, in onore del presidente Nursultan Nazarbaev, nel 2019, dopo le dimissioni di Nazarbaev e il passaggio della presidenza al presidente attualmente in carica Kassym-Jomart Tokaev.