Tedros: "Uno tsunami rapido che sta travolgendo i sistemi sanitari"

Oms: Omicron sembra meno grave ma causa ricoveri e uccide

L'Organizzazione mondiale della sanità mette in guardia sulla variante che ormai domina l'Europa: "In una settimana, i casi globali aumentati del 70%"

Oms: Omicron sembra meno grave ma causa ricoveri e uccide
Getty
Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità

L'allarme viene dal direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, che mette in avviso sul sottovalutare l'apparente minore gravità di Omicron rispetto alle altre varianti del Covid: "Benché sembri meno severa rispetto a Delta, in particolare tra i vaccinati, non significa che debba essere categorizzata come lieve", ha detto il direttore dell'organizzazione mondiale della sanità, spiegando che Omicron "come le precedenti varianti, causa ricoveri e uccide". 

Uno tsunami rapido che travolge i sistemi sanitari

Ghebreyesus, evocando l'aumento esponenziale dei casi ha definito il diffondersi della recente variante "uno tsunami così grande e rapido, che sta travolgendo i sistemi sanitari in tutto nel mondo", sottolineando come "gli ospedali stiano diventando sovraffollati e con uno staff ridotto", circostanza che potrebbe portare ad altre "morti evitabili non solo per il Covid, ma anche per altre malattie se i pazienti non possono ricevere cure tempestive".     

"I casi globali aumentati del 70%"

Durante un briefing a Ginevra, il direttore dell'Oms ha dato i numeri della diffusione mondiale della pandemia nella settimana tra il 27 dicembre ed il 2 gennaio: "I casi globali di Covid, sono aumentati del 70%: una percentuale mai vista prima", anche se Tedros ha aggiunto che "i decessi - in quello stesso periodo - sono diminuiti del 10%". Snocciolando i dati dal rapporto epidemiologico stilato proprio dall'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros ha detto che la scorsa settimana ci sono stati 9,5 milioni di contagi: "una cifra quasi il doppio, dei precedenti record settimanali, mentre i decessi sono stati 41.000, dunque per la quarta settimana consecutiva sono diminuiti i decessi nonostante l'attuale ondata virulenta di infezioni". 

Superare "l'iniquità vaccinale"

A Ginevra il direttore dell'Oms ha ricordato l'obiettivo di agire "affinché il 70% della popolazione sia vaccinata in ogni Paese entro la metà del 2022: l'iniquità vaccinale, è un killer di persone e lavoro", ha concluso.

Per Tedros i bassi tassi di vaccinazione hanno creato le condizioni perfette all'emergere di nuove varianti.