Salute globale

Smog, due milioni di bambini all'anno si ammalano di asma per colpa dell'inquinamento

La conferma viene da uno studio statunitense condotto su 13.000 città in tutto il mondo. Il biossido di azoto (NO2) la causa della sindrome in età pediatrica

Smog, due milioni di bambini all'anno si ammalano di asma per colpa dell'inquinamento
Milano, smog inquinamento (Ansa)

Quasi due milioni di bambini in tutto il mondo sviluppano l'asma a causa dell'aria inquinata. Lo studio, pubblicato oggi su Lancet Planetary Health, è stato condotto dell'Università George Washington degli Stati Uniti. L’analisi condotta aveva come obiettivo studiare l’impatto del biossido di azoto (NO2) sulla salute dei più piccoli. La sostanza chimica viene prodotta principalmente dagli scarichi delle automobili, dalle centrali elettriche e dagli scarti dei siti industriali. 

I ricercatori americani hanno monitorato dal 2000 al 2019 la salute dei bambini di 13.000 diverse città sparse in tutto il mondo con particolare attenzione allo sviluppo e cronicizzazione di malattie asmatiche. 

Dai risultati è emerso che sono 1, 85 milioni l’anno i bambini che hanno sviluppato, e solo nel 2019, questa sindrome delle vie aree. Di questi, due terzi abitano nelle aree urbane.

Nello studio sono anche stati dimostrati gli effetti positivi dovuti alle misure prese dai vari governi in questi ultimi anni per ridurre l’inquinamento nelle aree urbane, consentendo una diminuzione della percentuale di asma pediatrica legata al biossido di azoto dal 20 per cento del 2000 al 16 per cento del 2019.

I miglioramenti hanno riguardato però solo l’Europa e gli Stati Uniti mentre in zone come l’Africa subsahariana, il Medio Oriente e l’Asia Meridionale hanno ancora un’aria troppo inquinata. “I risultati suggeriscono che l'aria pulita deve essere una parte fondamentale delle strategie volte a mantenere i bambini sani", ha dichiarato Susan Anenberg, co-autrice dello studio e docente di salute ambientale e occupazionale presso la George Washington University. La ricercatrice ha ricordato anche come un precedente studio, sempre della George Washington, avesse già rilevato che l'NO2 è collegato a circa il 13% dei casi di asma pediatrica a livello globale e fino al 50% dei casi di asma nelle 250 città più popolate del mondo.