La guerra in Ucraina

Accoglienza, Draghi plaude "l'unità con regioni, comuni, terzo settore"

Il presidente del Consiglio in visita al centro di smistamento degli aiuti di Palmanova (Udine): "Giovedì e venerdì il Consiglio europeo deciderà gli stanziamenti". Nel pomeriggio collegamento con Biden, Macron, Johnson e Sholz

Accoglienza, Draghi plaude "l'unità con regioni, comuni, terzo settore"
Palazzo Chigi
Mario Draghi 21/03/22

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha visitato a Palmanova (Udine) l'hub dove sono stoccati i mezzi e i materiali in partenza per l'Ucraina, accompagnato dal  Capo del Dipartimento di Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Il premier è stato accolto, tra gli altri, dal presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga. Dopo una prima riunione operativa, ha assistito alla partenza dei mezzi della Protezione civile verso l'Ucraina. In precedenza aveva salutato i volontari schierati nel piazzale.

"Questa visita è veramente fonte di conforto. L'accoglienza, l'organizzazione, l'entusiasmo di questi volontari mostrano che possiamo contare su una struttura efficiente, funzionante, moderna: la Protezione civile", ha detto in un breve punto stampa. "Il modo con cui abbiamo reagito a tutte le emergenze di questi ultimi due anni - ha proseguito -  è stato quello di integrare le decisioni del Governo con quelle delle regioni e dei comuni. Questa alleanza istituzionale, questo avere imparato a lavorare insieme è un patrimonio che non dobbiamo dimenticare. L'accoglienza di 60.000 persone fino a oggi e chissà quante altre dopo è un'altra emergenza dove questa unità è fondamentale".

Draghi ha poi sottolineato che alla macchina dell'accoglienza "non sfugge la complessità: ci sono programmi speciali per i minori, per le donne, c'è una straordinaria integrazione con il terzo settore, considerato fin dall'inizio fondamentale per affrontare questo problema" in particolare rispetto a "inserimento scolastico, insegnamento della lingua, inserimento al lavoro"

Ha poi specificato che i fondi Ue per l'accoglienza “verranno decisi nel prossimo Consiglio europeo”, previsto giovedì e venerdì di questa settimana, "la Commissione è al lavoro su questo. Ci sarà un programma organizzato e soprattutto finanziato. Ci sono i paesi più colpiti, come la Polonia, naturalmente, che hanno un gran bisogno".

Draghi, nel pomeriggio, si è collegato direttamente da Palmanova con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il presidente francese Emmanuel Macron, il Cancelliere tedesco Olaf Scholz e il premier Boris Johnson, in preparazione dei vertici di Nato, G7 e Consiglio Europeo previsti questa settimana

All'ingresso del centro una ventina di persone hanno protestato contro l'invio delle armi all'Ucraina, muniti di fischietti e di uno striscione con scritto Invochiamo la pace e inviamo le armi?". Poco distante c'è stata anche una manifestazione dei no green pass.