Lo riferisce il ministro della Difesa ucraino

Arrivati in Ucraina i primi 400 mercenari siriani arruolati dalla Russia

Centri di alloggio e addestramento sono stati allestiti vicino alla frontiera nelle regioni di Rostov, in Russia, e Gomel, in Bielorussia. Secondo l’osservatorio per i diritti umani in Siria, i miliziani arruolati da Mosca sono più di 40mila

Arrivati in Ucraina i primi 400 mercenari siriani arruolati dalla Russia
Frame rainews
Combattenti siriani per la Russia

I primi 400 mercenari siriani arruolati dalla Russia sono arrivati ai confini dell’Ucraina. Lo riportano il ministro della Difesa ucraino citato dal Kyiv Independent e l'agenzia ucraina Unian. 

Centri di alloggio e addestramento sono stati allestiti vicino alla frontiera nelle regioni di Rostov, in Russia, e Gomel, in Bielorussia.   

Secondo l’osservatorio per i diritti umani in Siria, i miliziani arruolati nel Paese da Mosca sono più di 40mila.

Soltanto alcuni giorni fa il “Wall Street Journal” aveva reso noto che funzionari dell’intelligence statunitense riferivano del reclutamento da parte della Russia di combattenti dalla Siria, nella speranza che la loro esperienza nella guerra urbana potesse aiutare a infliggere un colpo devastante al governo ucraino.

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, aveva fatto sapere che il presidente Vladimir Putin si era detto favorevole a un piano per inviare volontari e che 16.000 uomini, in maggioranza “cittadini dai Paesi del Medio Oriente e siriani” potranno combattere per la Russia in Ucraina.