I timori della comunità internazionale

Guerra in Ucraina, Mattarella: situazione grave e inedita, rischio di deriva di conflitti

"Ci troviamo nella situazione grave e inedita di un Paese potente che invade con la violenza un Paese indipendente per imporgli le proprie scelte”

Guerra in Ucraina, Mattarella: situazione grave e inedita, rischio di deriva di conflitti
Foto archivio Tasos Katopodis / Getty
il Preseidente Sergio Mattarella

L'occasione è stata offerta dai colloqui bilaterali per la ricorrenza della firma dei Patti Lateranensi. E il fatto che questa circostanza sia stata utilizzata da Quirinale e Vaticano per discutere della guerra in Ucraina restituisce tutta la gravità del momento e la preoccupazione per le prospettive.

Le notizie non arrivano da comunicati ufficiali, ma piuttosto da ciò che trapela. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella avrebbe sottolineato che “ci troviamo nella situazione grave e inedita di un Paese potente che invade con la violenza un Paese indipendente per imporgli le proprie scelte”.

“Questo - ha sottolineato - crea allarme e preoccupazione crescente in tutto il mondo. Senza ignorare le altre tante crisi in Medio Oriente e in Africa. L'aggressione dell'Ucraina spaventa perché rischia di avviare una deriva di conflitti che può estendersi con ulteriori pericoli”.

"Bisogna assolutamente impedire che questo modo di agire diventi un metodo - è stato l'allarme di Mattarella -: ne sarebbero sconvolte le regole della convivenza internazionale".