È accaduto nel porto di Taranto

Incidente mortale sul lavoro. Un operaio è stato schiacciato da un telaio di ferro

In segno di lutto hanno suonato le sirene delle navi nel porto

Incidente mortale sul lavoro. Un operaio è stato schiacciato da un telaio di ferro
Ansa
Porto di Taranto, immagine di repertorio

Aveva 40anni l’operaio morto questa mattina mentre lavorava al porto di Taranto. Era impiegato per una ditta d'appalto, con la qualifica di rizzatore cioè una persona che fissa e sblocca container. Al momento dell’incidente dalle prime ricostruzioni, un grosso telaio in ferro si sarebbe ribaltato, durante le operazioni di spostamento a terra di un carico di pale eoliche. Da quanto emergerebbe, le pale eoliche erano state tutte sbarcate e si stava procedendo al posizionamento a terra dei telai in ferro. Per cause ancora da accertare, uno si è ribaltato travolgendo l'operaio.

Sono in corso gli accertamenti dei tecnici dello Spesal, il Servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro, dell'Asl. Sul posto anche il 118, vigili del fuoco, Polizia e Carabinieri. 

“Siamo di fronte ad un'ennesima tragedia sul lavoro nel porto di Taranto. La sicurezza sul lavoro diventa sempre più una priorità ed una emergenza da affrontare". È la dichiarazione dei segretari Cgil, Cisl e Uil di categoria, Di Ponzio, Fiorino e Sasso. Per ricordare l’operaio hanno suonato le sirene delle navi in porto.