La battaglia nella seconda città del Paese, 1.4 milioni di abitanti

Kharkiv è sotto attacco russo. Kyiv Independent: "Missile sulla sede del governo regionale"

Bbc: "Il governatore e il suo team erano l'obiettivo dell'attacco". Oltre 20 i feriti, tra loro c'è un bambino

Kharkiv è sotto attacco russo. Kyiv Independent: "Missile sulla sede del governo regionale"
Twitter video @KatyaMalofeyeva
Combo Kharkiv Missile sulla sede del governo regionale

Non c'è pace a Kharkiv che paga lo scotto di essere troppo vicina al confine russo. Pesantemente bombardata durante l'offensiva di Mosca, questa volta la massiccia esplosione a piazza della Libertà, la piazza centrale cittadina, "era rivolta direttamente al governo locale". Un video documenta il missile lanciato contro l'edificio che ospita l'amministrazione regionale. L'obiettivo dei russi sembra essere chiaro, almeno per le autorità ucraine e anche per la Bbc: "Uccidere il governatore e il suo team, che guidano la difesa della città". L'impatto è terribile e al momento dell'esplosione, nella piazza, le auto civili in transito sono travolte dall'onda d'urto. Sarebbero 6 le persone rimaste ferite nell'attacco missilistico, tra cui un bambino.

Nelle immagini le fiamme avvolgono tutto e, per un attimo, celano la devastazione che avvolge il palazzo del governo regionale e gli altri edifici della zona. Nel filmato si sentono delle voci di persone che ispezionano i resti di uno di questi edifici che danno sulla piazza. "Questa è la pace russa" dice una di loro. "Volevano questo, ci avevano avvertiti". In un altro video c'è un uomo che riconosce la sua auto, distrutta.

Il palazzo regionale colpito a Kharkiv Getty images
Il palazzo regionale colpito a Kharkiv

A denunciare l'attacco missilistico è arrivato puntuale il tweet del ministero degli Esteri ucraino: "La Russia sta conducendo una guerra in violazione del diritto umanitario internazionale. Uccide civili, distrugge infrastrutture civili. L'obiettivo principale della Russia sono le grandi città che ora vengono colpite dai suoi missili", mentre il ministro Dmytro Kuleba lancia l'ennesimo appello alla comunità internazionale. "Putin non è in grado di abbattere l'Ucraina. Commette crimini di guerra per rabbia", scrive Kuleba. Gli fa eco il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un nuovo video pubblicato su Facebook: "Il recente bombardamento russo contro la città di Kharkiv è un crimine di guerra. Lanciare un razzo contro la piazza centrale di Kharkiv è stato un palese atto di terrorismo".

Dura la risposta del capo del governo regionale che ha confermato l'attacco condotto dai russi con missili Grad e Cruise. "Questo tipo di attacchi sono un genocidio contro il popolo ucraino, crimini di guerra contro la popolazione civile", ha dichiarato Oleg Synegubov.

Gli attacchi su Kharkhiv sono proseguiti tutta notte: i russi hanno fatto saltare le sottostazioni elettriche, ha denunciato il sindaco Ihor Techerov - citato dall'agenzia di stampa Ukrinform - causando problemi per i rifornimenti di acqua ed elettricità. L'agenzia di stampa Unian ha riferito della distruzione dei piani superiori di due grattacieli. I ripetuti bombardamenti hanno causato la morte di almeno 11 persone e decine di feriti.

Una scuola colpita durante la battaglia nella seconda città del Paese Getty Images
Una scuola colpita durante la battaglia nella seconda città del Paese

La cronaca di ciò che succede in città è raccontata anche dal ministro dell'Interno ucraino, Anton Gerashchenko, che in merito all'attacco in corso a Kharkiv scrive: "Si sta sparando nel cuore della città. Alcuni bombardamenti russi non avrebbero risparmiato edifici residenziali (se ne contano almeno 87), magazzini e infrastrutture".