Dilpomazia al lavoro per i corridoi umanitari in Ucraina

Ucraina, Di Maio a Guterres: "Sì Italia a iniziative Onu per evacuazione civili"

Nota della Farnesina: "“Il Ministro e il Segretario Generale Onu hanno discusso dei margini di mediazione che le Nazioni Unite e altri attori possono avere per contribuire a una rapida soluzione del conflitto”

Ucraina, Di Maio a Guterres: "Sì Italia a iniziative Onu per evacuazione civili"
GettyImages
Luigi Di Maio e Antonio Guterres, hanno avuto una conversazione telefonica focalizzata sulla crisi ucraina

“Il Ministro Di Maio ha avuto questa sera un cordiale colloquio telefonico con il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres focalizzato sulla crisi ucraina, nel corso del quale sono stati riaffermati i cardini della posizione italiana”. Lo si legge in una nota della Farnesina.

“Il Ministro ha assicurato il pieno sostegno dell'Italia alle iniziative e all'azione dell'ONU, anzitutto sul versante umanitario, evidenziando l'esigenza prioritaria di una tregua per consentire l'evacuazione dei civili e per l'apertura di corridoi umanitari, anche in attuazione di quanto richiesto con voce coesa dalla Comunità Internazionale in base alla Risoluzione adottata il 2 marzo dall'Assemblea Generale con 141 voti a favore, 5 contrari e 35 astensioni”, si precisa nella nota. “Il Ministro e il Segretario Generale hanno discusso dei margini di mediazione che le Nazioni Unite e altri attori possono avere per contribuire a una rapida soluzione del conflitto”.

Infine, il Ministro ha richiamato l'aspettativa italiana che le Nazioni Unite, e in particolare il PAM (Programma alimentare mondiale delle Nazioni unite), collaborino pienamente con la magistratura italiana per la soluzione del caso Attanasio, l'Ambasciatore italiano ucciso in RDC con il Carabiniere Iacovacci e l'autista Milambo. Il Segretario Generale ha assicurato la sua personale attenzione per il caso.

Prima di sentire Antonio Guterres, Di Maio aveva dichiarato al TG3: “Tra un'ora sentirò il segretario Generale delle Nazioni Unite Guterres "perché le Nazioni Unite al tavolo dei negoziati hanno un ruolo fondamentale e possono dare un grande contributo per la pace".

"Stiamo Lavorando per affrontare questa enorme crisi umanitaria: 1,7 milioni di persone in una settimana che hanno lasciato l'Ucraina, 17mila già arrivati in Italia. A questa crisi non serve una soluzione militare serve una soluzione diplomatica".