L'accusa del Pentagono sulle bombe guidate

Ucraina, gli Usa: "Il 60% delle bombe a precisione russe falliscono l'obiettivo"

"Mosca potrebbe avere una carenza di bombe precise, tanto da ricorrere spesso alle dumb bombs"

Ucraina, gli Usa: "Il 60% delle bombe a precisione russe falliscono l'obiettivo"
Ansa
I detriti di un razzo nei pressi di Osokorky, nella periferia di Kiev

Gli Stati Uniti ritengono che, nella guerra in Ucraina, i missili russi ad alta precisione abbiano spesso fallito gli obiettivi con stime fino al 60%. Lo hanno riferito alla Reuters tre fonti statunitensi e questo, aggiunge l'agenzia, "spiegherebbe perché la Russia non abbia raggiunto, in un mese di invasione, quelli che sono considerati obiettivi di base: ovvero la neutralizzazione della forza aerea ucraina". 

Le fonti non hanno fornito prove per corroborare la valutazione né azzardato la causa di un tasso di errore tanto elevato. La loro previsione fa riferimento ai dati dell'Intelligence che evidenzierebbe un tasso di errore più o meno alto in base alla tipologia di missile lanciato: in alcuni casi il fallimento supererebbe il 50%, fino ad arrivare al 60%. La Reuters, sull'argomento, ha interpellato il ministero della Difesa russo che non ha risposto.

Secondo France Presse, che cita un alto responsabile del ministero della difesa Usa, Mosca potrebbe avere una carenza di bombe guidate di precisione e starebbe quindi ricorrendo a ordigni e colpi d'artiglieria non guidati ("dumb bombs").