La guerra in Ucraina

Zelensky mette in guardia l'Europa: "Senza no fly zone i razzi russi cadranno sul suolo della Nato"

Il presidente ucraino ha chiesto a Joe Biden di estendere le sanzioni anche ai componenti dei governi regionali russi

Zelensky mette in guardia l'Europa: "Senza no fly zone i razzi russi cadranno sul suolo della Nato"
Ap
Un palazzo sventrato a Kharkiv

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è tornato a chiedere alla Nato di istituire una no fly zone sull'Ucraina, altrimenti, ha avvertito, "i razzi russi cadranno sul territorio dell'alleanza. Se non chiuderete il nostro cielo è una questione di tempo prima che i razzi russi cadano sul vostro territorio, sul territorio della Nato", è il nuovo messaggio video del presidente ucraino.

Zelensky si è focalizzato sugli ultimi attacchi aerei russi su un campo di addestramento militare fuori dalla città ucraina di Leopoli, vicino al confine con la Polonia, membro della Nato: “A soli 20 km dalla base di addestramento di Yavoriv dal confini della Nato sono cadute 30 bombe”.

Per quanto riguarda i negoziati con la Russia, il presidente ha specificato: "I rappresentanti delle delegazioni dei nostri paesi parlano quotidianamente in formato video. La nostra delegazione ha un compito chiaro: fare di tutto per garantire un incontro tra presidenti. L'incontro che sono sicuro che la gente stia aspettando".

"Il nostro obiettivo - ha assicurato Zelensky - è che l'Ucraina ottenga un risultato per la pace e la sicurezza. Che abbiamo garanzie efficaci. Stiamo attraversando la peggior prova della nostra storia, delle nostre vite. Proteggiamo la cosa più preziosa che abbiamo. Dobbiamo resistere. Dobbiamo combattere. E vinceremo. Lo so".

Nel frattempo si muove la diplomazia. Il Presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, ha avuto dei colloqui con il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden e con Zelensky. Sabato scorso Macron aveva parlato con il presidente russo Vladimir Putin. Lo rende noto l'Eliseo. Macron ha, tra l'altro, presentato a Biden le condoglianze della Francia per la morte del giornalista Brent Renaud. I due Capi di Stato hanno convenuto di rafforzare le sanzioni già imposte alla Russia, di sostenere l'Ucraina e di prendere insieme tutte le iniziative utili per porre fine ai combattimenti. Zelensky, che ha incassato il pieno sostegno di Macron che gli ha elencato nel dettaglio gli aiuti aggiuntivi che l'Unione Europea ha deciso di fornirgli al Vertice di Versailles, ha chiesto agli Usa di estendere le sanzioni contro la Russia anche ai componenti dei governi regionali.