La guerra in Ucraina

Effetto sanzioni: la Russia ha problemi con l'emissione di nuove banconote

L'associazione delle banche russe avrebbe inviato una lettera alla direzione della Banca Centrale di Mosca, specificando che un certo numero di fornitori di bancomat stranieri, come Diebold Nixdorf e NCR, ha smesso di fornire i loro servizi in Russia

Effetto sanzioni: la Russia ha problemi con l'emissione di nuove banconote
ERIC FEFERBERG/AFP via Getty Images)
Atm in Russia - immagine d'archivio

Le sanzioni occidentali hanno colpito duramente il settore bancario russo: impossibilitate di accedere alle attrezzature necessarie, le banche russe si sono rivolte alla Banca Centrale con una proposta di rinvio dell'emissione di nuove banconote a causa di problemi con la fornitura e la manutenzione delle apparecchiature come contatori di banconote e bancomat.

L'associazione delle banche russe avrebbe inviato una lettera alla direzione della Banca Centrale di Mosca, specificando che un certo numero di fornitori di bancomat stranieri, come Diebold Nixdorf e NCR, ha smesso di fornire i loro servizi in Russia. 

Oltre il 50% delle macchine selezionatrici e contatrici delle banconote utilizzate in Russia sono prodotte in Germania e Giappone, i cui fornitori hanno anche lasciato il paese, e tutte le apparecchiature per contanti utilizzate per identificazione e conteggio delle banconote sono d’importazione.

"Con la partenza dei fornitori, sono diventati impossibili gli eventuali aggiornamenti del software dei validatori nei moduli di riciclo/accettazione contanti degli ATM, così come registratori di cassa, terminali, il che porta all'impossibilità di aggiungere/modificare modelli per banconote sia di nuove denominazioni e un nuovo tipo", si legge nella lettera.